Calcio: tra Cesena e Sampdoria un meritato 1-1

(AGI) - Cesena, 23 nov. - Una rete dell'ex sampdoriano Lucchinie uno sfortunato autogol di Nica chiudono sull'1-1 ladivertente sfida tra Cesena e Sampdoria: protagonisteindiscusse di un match esaltante che soprattutto nella secondafrazione di gioco ha regalato diverse emozioni con due squadreche fino all'ultimo secondo hanno provato a conquistare lavittoria. Il Cesena, con soli 7 punti conquistati in 11 gare, sischiera con il 4-3-1-2, con Bisoli che ritrova Brienza allespalle del tandem d'attacco composto da Defrel e Hugo Almeida.Sulla sponda sampdoriana, Mihajlovic, dopo l'ottimo pareggiocontro il Milan, vuole confermare l'ottimo

(AGI) - Cesena, 23 nov. - Una rete dell'ex sampdoriano Lucchinie uno sfortunato autogol di Nica chiudono sull'1-1 ladivertente sfida tra Cesena e Sampdoria: protagonisteindiscusse di un match esaltante che soprattutto nella secondafrazione di gioco ha regalato diverse emozioni con due squadreche fino all'ultimo secondo hanno provato a conquistare lavittoria. Il Cesena, con soli 7 punti conquistati in 11 gare, sischiera con il 4-3-1-2, con Bisoli che ritrova Brienza allespalle del tandem d'attacco composto da Defrel e Hugo Almeida.Sulla sponda sampdoriana, Mihajlovic, dopo l'ottimo pareggiocontro il Milan, vuole confermare l'ottimo momento di forma el'attuale quarto posto in classifica della sua squadra econferma il consolidato 4-3-3, con Eder e Gabbiadini a supportodi Okaka, reduce dall'ottima prova in nazionale control'Albania. L'avvio dei blucerchiati e' subito aggressivo, ma ipadroni di casa sono bravi a non lasciarsi intimorireannullando l'iniziale onda d'urto degli uomini di Mihajlovic.Dopo una fase convulsa caratterizzata dall'alto ritmo di giocoe dai tanti errori d'impostazione da parte delle due squadre,al 26', arriva la prima vera occasione da gol della gara:Soriano, dalla trequarti, crossa per la testa di Eder che tuttosolo davanti a Leali non trova lo specchio della porta spedendoil pallone fuori. Negli ultimi secondi della prima frazione di gioco, ilbrasiliano, al 45', ha l'occasione per farsi perdonare, ma dallimite dell'area, su calcio di punizione, sfiora il palomandando tutti negli spogliatoi sul risultato di 0-0. Alritorno sul campo, la Samp si rende subito pericolosa: Soriano,al 4', crossa basso dalla destra per Okaka che di tacco cercal'eurogol, ma Leali e' bravissimo con un intervento di puroistinto a evitare la rete. La squadra di Mihajlovic non mollae, al 7', fa venire i brividi a Leali con una conclusione alvolo di Eder che accarezza il palo. Scampato il pericolo, ilCesena prova a darsi una scossa e, al 15', arrivaincredibilmente il gol del vantaggio: Brienza, su punizionedefilata dalla sinistra, crossa in area per Lucchini che, dopoun primo tentativo di testa respinto da Romero, intervienecalciando il pallone in rete da pochi passi. Subito il gol,l'undici blucerchiato si riversa letteralmente nella meta'campo del Cesena e dopo una lunga fase di pressione, al 32',Nica goffamente spinge, un pallone basso proveniente dalladestra, alle spalle di Leali per un autogol clamoroso cheregala il pareggio alla Sampdoria. La partita si accende e, trail 34' e il 40', prima il Cesena con Cascione su punizione epoi la Sampdoria con Sansone su azione, si contano due legnicolpiti dalle squadre ed innumerevoli occasioni da rete che nonconcretizzate chiudono il match su un giusto 1-1.(AGI)