Calcio: Torino-Cesena 5-0, granata chiudono in bellezza

(AGI) - Roma, 31 mag. - Trentanove anni fa Torino-Cesena,ultima di campionato, consegnava il settimo ed ultimo scudettoai granata di Gigi Radice. Questa volta non ci sono traguardida inseguire per entrambe le formazioni: tramontato il sognodell'Europa League per i granata, mentre il Cesena si congedanel peggiore dei modi dalla massima serie: i bianconeri nonsono mai stanti in partita, con la retroguardia che si dimostraun colabrodo di fronte agli attacchi degli uomini di Ventura.Il Toro ci tiene comunque a chiudere in bellezza davanti aipropri tifosi e al 7' i granata si rendono

(AGI) - Roma, 31 mag. - Trentanove anni fa Torino-Cesena,ultima di campionato, consegnava il settimo ed ultimo scudettoai granata di Gigi Radice. Questa volta non ci sono traguardida inseguire per entrambe le formazioni: tramontato il sognodell'Europa League per i granata, mentre il Cesena si congedanel peggiore dei modi dalla massima serie: i bianconeri nonsono mai stanti in partita, con la retroguardia che si dimostraun colabrodo di fronte agli attacchi degli uomini di Ventura.Il Toro ci tiene comunque a chiudere in bellezza davanti aipropri tifosi e al 7' i granata si rendono pericolosi con unagirata di Maxi Lopez che finisce di poco fuori sull'invitantecross di Benassi, innescato a sua volta da Maksimovic. E' ilpreludio al gol del vantaggio granata, che arriva dopo pochigiri di lancetta. L'iniziativa e' ancora dell'attaccanteargentino, che serve Vives, sulla cui conclusione Bressanriesce soltanto a smussare la traiettoria del pallone, servendoun assist involontario per Martinez, che puo' insaccarecomodamente di testa. Un minuto dopo una prorompente cavalcatadi Darmian, lanciato da Vives viene conclusa da un rasoterradel laterale azzurro, al quale il portiere cesenate riesce anegare il gol. Darmian si rende protagonista anche nella retedel raddoppio granata: sua l'imbeccata per Martinez, checolpisce la parte interna della traversa; questa volta tocca aMaxi Lopez il comodo tocco per il 2-0 con Bressan fuori causa. Lo show dei granata non e' ancora finito: poco dopo lamezz'ora Benassi fa venire giu' lo stadio con un eurogol datrenta metri che lascia di stucco Bressan, il quale vede ipallone insaccarsi nell'angolino basso alla sua destra. Nelprimo temo l'unica sortita dei romagnoli verso la porta difesadal debuttante Ichazo e' un contropiede di Defrel che pero'fallisce il passaggio per Brienza. La ripresa si apre sullafalsariga del primo tempo, ovvero con il Toro subito in gol. Larete del 4-0 e' opera di Moretti, che insacca di testa sucorner di Vives. La pioggia nel secondo tempo e il largovantaggio raffreddano lo slancio dei granata ormai sazi. Segnaancora Maxi Lopez e poi e' tempo di sostituzioni e di applausiper le passarelle che Ventura concede a Darmian e Glik, due deipezzi pregiati del club di Cairo, nonche' oggetti del desideriodelle big italiane e straniere. (AGI)