Calcio: serie B, Cesena vola in vetta; ko Cagliari, Livorno e Avellino

(AGI) - Roma - Il Cesena vince il big match contro ilLivorno, approfitta del ko del Cagliari a Pescara per balzareal  

(AGI) - Roma, 3 ott. - Il Cesena vince il big match contro ilLivorno, approfitta del ko del Cagliari a Pescara per balzareal comando della classifica in compagnia dei labronici e delCrotone. E' della squadra di Massimo Drago la copertina dellagiornata. Una vittoria cercata per l'intero match ed arrivatagrazie ad un penalty realizzato da Stefano Sensi, classe '95,terzo rigorista della squadra ma oggi decisivo viste le assenzecontemporanee di Ciano e Cascione. A parte il gol su rigore, ilbaby di grandi speranze che fino allo scorso anno giocava nelSan Marino, ha dimostrato grande personalita' facendosi notareper larghi tratti della gara. Anche Panucci, che non accampascuse per le assenze di Vantaggiato e Fedato che hanno toltoqualita' alla sua squadra, a fine match riconosce che iromagnoli hanno meritato: "Prendere rigore su un fallo lateralee' da stupidi soprattutto nel momento in cui stavamo facendobene, ma loro hanno giocato meglio". Prima sconfitta per ilCagliari che a Pescara cede di misura, piegata da una retenella ripresa di Lapadula. "Alla fine abbiamo avuto paura divincere" ha detto Massimo Oddo, che si gode comunque questosuccesso, anche se i sardi devono recriminare per il rosso a DiGennaro al 37' del primo tempo per somma di ammonizioni nellastessa azione (fallo da dietro dubbio e poi proteste). Nellaseconda parte del match, la squadra di Rastelli ha tentato diimpattare e l'avrebbe probabilmente anche meritato, ma allafine deve registrare l'aggancio in vetta di Crotone e Cesena.Tonfo interno dell'Avellino contro il Vicenza, ancoraimbattuto. Al rigore realizzato da Gatto risponde subitoTrotta, poi dilaga la squadra di Marino con Galano, sfortunataautorete di Biraschi (incalzato da Raicevic) e nella ripresacon Giacomelli. "Non avevo dubbi che malgrado le defezioni iragazzi facessero una buona gara" le parole alla fine deltecnico dei berici, mentre i tifosi irpini non hanno presoproprio bene questo pesante ko. Il Bari espugna Latina vincendocon forza. La formazione di Iuliano passa in vantaggio conScaglia, nel finale i pugliesi prima pareggiano con l'exValiani, poi passano con Rosina e conquistano altri tre puntiimportanti. Una rete di Masucci regala all'Entella la vittoriasulla Pro Vercelli, penalizzata dalle espulsioni di Castiglia eColyu e costretta a giocare in nove per buona parte del match.Pari senza gol tra Lanciano e Spezia che si dividono la postain palio e danno una spinta alla classifica, e pari con gol edemozioni (2-2) tra Brescia e Modena. Le rondinelle si fannoparare un penalty calciato da Morosini, poi passano conun'autorete di Marzorati, Stanco pareggia, nella ripresa ancorapadroni di casa in vantaggio su rigore stavolta calciato daGeijo e poi pareggio dei modenesi, ancora con Stanco.Goleadadell'Ascoli sul neutro di Novara ai danni del Como. Gara indiscesa fin dall'inizio per la squadra di Petrone che ha vinto4-0 grazie alle reti di Giorgi, Perez, bomber Cacia eJankto.Inizia nel migliore dei modi l'avventura di RobertoBreda sulla panchina della Ternana. Le fere hanno avuto lameglio non senza soffrire sul Novara con reti nella ripresa diFalletti e Ceravolo.Dopo l'anticipo di ieri tra Crotone eSalernitana (4-0 per i calabresi), la giornata si concludera'domani con il posticipo tra Trapani e Perugia con i sicilianiche vorranno almeno mantenere l'imbattibilita'. .