Calcio: Serie A, Genoa-Palermo pareggio spettacolo 1-1

(AGI) - Genova, 24 nov. - Spettacolare pareggio nel posticipodel campionato di Serie A tra Genoa e Palermo, che giocano unasplendida gara, soprattutto con le grandi giocate degliargentini Dybala del Palermo e Perotti del Genoa. Partenzafolgorante dei rosanero di Beppe Iachini, che dopo appena 7minuti passano in vantaggio con Dybala, bravissimo a puntareBurdisso e a lasciarlo sul posto, per poi battere Perin daposizione defilata con uno splendido tiro a rientrare disinistro. Il Genoa prende allora in mano le redini del gioco,ma non riesce a pungere, se non per un gol giustamente

(AGI) - Genova, 24 nov. - Spettacolare pareggio nel posticipodel campionato di Serie A tra Genoa e Palermo, che giocano unasplendida gara, soprattutto con le grandi giocate degliargentini Dybala del Palermo e Perotti del Genoa. Partenzafolgorante dei rosanero di Beppe Iachini, che dopo appena 7minuti passano in vantaggio con Dybala, bravissimo a puntareBurdisso e a lasciarlo sul posto, per poi battere Perin daposizione defilata con uno splendido tiro a rientrare disinistro. Il Genoa prende allora in mano le redini del gioco,ma non riesce a pungere, se non per un gol giustamenteannullato a Matri perche' la palla aveva oltrepassato la lineadi fondo. Il campo e' molto pesante e proprio grazie a unoscivolone di Edenilson il Palermo sfiora il pareggio, conLazaar che mette in difficolta' Perin con un tiro da lontano,mentre la conclusione di Dybala sulla ribattuta viene murata daMarchese. Dalla grande paura, il Genoa trova l'energia giustaper trovare il pareggio. Maresca perde un pallone velenoso al limite dell'area, neapprofitta Bertolacci che si aggiusta il pallone e scarica didestro all'angolino basso, con la deviazione di Antonelli chebatte Sorrentino. La partita diventa bellissima, con le duesquadre che si affrontano senza risparmiarsi e creandointeressanti trame. E' il Genoa a provare subito a mettere la freccia: granpalla di Iago Falque che smarca Antonelli, il quale entra inarea, ma a pochi passi da Sorrentino gli spara addosso.Larisposta siciliana e' affidata al solito Dybala, il quale conuno stop da manuale manda fuori tempo Burdisso, e si presenta atu per tu con Perin, il quale pero' in uscita riesce a deviarela palla in corner. Nella ripresa Gasperini prova a vincere lapartita gettando nella mischia Pinilla a fare coppia con Matrial centro dell'attacco, ma a brillare anche nel secondo tempoe' soprattutto Perotti con una serie di numeri di alta classe. Ad arrivare piu' vicino alla rete e' pero' il Palermo conVasquez, il quale fa partire un missile terra-aria dal limitedell'area che fa tremare il palo almeno per un paio di minuti.Risponde il Genoa con Perotti, ma questa volta e' Lazaar adessere decisivo. Provvidenziale e' anche Perin, che a meta'della ripresa riesce con grande reattivita' a deviare un colpodi testa da posizione ravvicinata dell'appena entrato Quasionsu cross di Morganella. L'azione e' praticamente identica aquella che pochi minuti piu' tardi vede protagonisti Barreto eVasquez, il cui colpo di testa pero' e' fuori misura. Grazie aBertolacci anche il Genoa sfiora il vantaggio: ilcentrocampista fresco di esordio in Nazionale innescaAntonelli, il quale mette al centro un pallone invitante, maforse troppo forte per Pinilla, il quale pero' a porta vuotacolpisce di testa alto. Il finale e' tutto di marca genoana,con gli attaccanti rossoblu' che si presentano piu' voltepericolosi dalle parti di Sorrentino, ma la difesa del Palermo,ben guidata da Gonzalez, e' bravissima a chiudere ogni varco.In pieno recupero Pinilla chiede un calcio di rigore per unatterramento in area, ma Fabbri dice di no. (AGI).