Calcio: Roma,Garcia "col Carpi conta vincere. Dzeko? E' tranquillo"

(AGI) - Roma, 25 set. - "Ci interessa solo la vittoria. Abbiamopreso un punto su sei nelle ultime due gare, dobbiamoassolutamente migliorare. Con il Frosinone non abbiamo giocatobene e abbiamo vinto. Con la Sampdoria, invece, abbiamo fattola gara e non siamo riusciti a prendere i tre punti. Dobbiamoripetere la prestazione di Genova, magari evitando alcunierrori individuali". Rudi Garcia bada al sodo e del resto nonpuo' permettersi altro, dopo gli ultimi risultati della suaRoma. Domani all'Olimpico arriva il Carpi e dopo la sconfittadi Genova e il pareggio interno con il Sassuolo, non

(AGI) - Roma, 25 set. - "Ci interessa solo la vittoria. Abbiamopreso un punto su sei nelle ultime due gare, dobbiamoassolutamente migliorare. Con il Frosinone non abbiamo giocatobene e abbiamo vinto. Con la Sampdoria, invece, abbiamo fattola gara e non siamo riusciti a prendere i tre punti. Dobbiamoripetere la prestazione di Genova, magari evitando alcunierrori individuali". Rudi Garcia bada al sodo e del resto nonpuo' permettersi altro, dopo gli ultimi risultati della suaRoma. Domani all'Olimpico arriva il Carpi e dopo la sconfittadi Genova e il pareggio interno con il Sassuolo, non sonoammessi altri passi falsi per non perdere ulteriore terreno neiconfronti di un'Inter che finora ha solo vinto. Al tecnicofrancese interessa solo la sua squadra e non le critiche o levoci sulla sua presunta panchina a rischio. "L'unica miapreoccupazione e' quella di preparare bene la gara di domani -taglia corto Garcia -. Dobbiamo essere in grado di ripetere lapartita con la Sampdoria, cancellando i piccoli erroridifensivi e cercando di essere piu' efficaci sotto porta. Laclassifica non e' un problema, siamo alla sesta giornata. Conil Carpi abbiamo la possibilita' di prendere punti, facciamo inmodo di iniziare una striscia positiva". La media punti diGarcia, del resto, e' ottima eppure... "Quello che e' passatoe' passato, anche se e' stato un buon lavoro. Dobbiamo guardareavanti, essere concentrati sul campo e la partita di domani. Lealtre cose non mi interessano". Garcia difende Dzeko, anche luifinito nel mirino della critica dopo la gara contro laSampdoria del tutto incolore. "Lo vedo tranquillo. Edin e' ungiocatore di esperienza, sa che un centravanti deve fare almeglio il suo lavoro, i gol arriveranno. Poi lavoriamo inallenamento per migliorare gli automatismi, anche se giochiamoogni tre giorni. Edin deve imparare ancora di piu' a giocarecon i compagni e i compagni con lui. Non sono preoccupato, leoccasioni le creiamo e i gol arrivano. Sono preoccupato piu'per il fatto che prendiamo gol: si puo' vincere anche 1-0. Aparte Frosinone, abbiamo subito reti sempre. E questo aspettodeve migliorare assolutamente". E a proposito di gol incassati,Garcia si concentra sulla difesa e risponde cosi' a chi glichiede qual e' la coppia che da' maggiore affidamento. "Ce lodira' il tempo. Manolas e De Rossi sono andati benissimo quandoli ho messi insieme. I problemi che abbiamo avuto sono natitutti da errori individuali. De Rossi sta dimostrando di sapergiocare bene li' dietro, e' una soluzione in piu'. Se ciriferiamo a Roma-Barcellona la coppia Manolas-Rudiger e' statadi un livello alto, senno' non li fermi i tre fenomeni li'davanti. Con il Sassuolo non e' andata bene, pero' fa parte diun processo fisico di crescita. Castan non e' andato ne' male,ne' benissimo. Potremo fare una valutazione generale quandosaranno tutti al cento per cento". Dalla difesa alle condizionidi due giocatori fondamentali per la Roma. "Florenzi ha presouna botta con la Sampdoria, oggi lo abbiamo risparmiato.Valuteremo domani. Nainggolan ha bisogno di giocare spesso perstare bene, l'ho fatto recuperare con il Frosinone. Per luisara' solo la terza partita, per cui potrebbe partiredall'inizio. Deve migliorare anche lui, lo sa, e' un giocatoremolto importante, ma per esprimere il suo gioco deve essere altop fisicamente e piano piano ci sta arrivando". Castan eVainqueur? Il primo sta migliorando. Mi sembra normalissimo cheabbia bisogno di un po' piu' di tempo dopo un anno diinattivita'. Quando sara' al cento per cento potra' lottare conla concorrenza perche' e' un giocatore forte. Ci aiutera'.William sta migliorando sul piano fisico. Ha fatto unapreparazione non ottimale, e' arrivato tardi nel mercato, perun periodo si e' allenato da solo a Mosca, aveva bisogno di unacondizione atletica buona per esprimere il suo gioco. Ora lovedo meglio in allenamento. Io conto su tutti e 25 i giocatori:sono tutti in grado di aiutare la squadra a vincere lepartite". Garcia parla anche di schemi e si concentra inparticolare sulle palle inattive. "Da questo punto di vistacontro la Sampdoria potevamo fare meglio. Il primo anno abbiamosegnato tanto nei calci piazzati perche' avevamo un giocatorecome Benatia che lavorava bene in area avversaria. L'annoscorso abbiamo lavorato tanto e lo abbiamo visto ad esempio conil gol di Mapou - spiega il tecnico francese -. Ora stiamocercando di migliorare con degli schemi e alcune variazioni.L'unico metro di giudizio in questo senso sara' segnare di piu'nelle situazioni di calcio da fermo, in questo momento ilrendimento da questo punto di vista e' basso". .