Calcio: prosegue la crisi della Juve, fermata 1-1 in casa dal Chievo

(AGI) - Torino - La Juventus non vince piu'. Limitaalmeno i danni ed evita la terza sconfitta consecutiva. Con ilChievo, allo  

(AGI) - Torino, 12 set. - La Juventus non vince piu'. Limitaalmeno i danni ed evita la terza sconfitta consecutiva. Con ilChievo, allo Stadium, i bianconeri si salvano con un rigoresegnato da Dybala al 38' della ripresa dopo aver passato oltreun'ora a rincorrere il vantaggio segnato da Hetemaj al 5' erischiando anche di capitolare nella ripresa. Le scelte diAllegri dipendono anche dalla sfida di martedi' con ilManchester City. Come previsto i bianconeri scendono in campocon il 4-3-1-2, ma con Barzagli preferito a Chiellini, senzaPogba a centrocampo (ci sono invece Pereyra interno assieme aSturaro a protezione di Marchisio che torna in regia), e conDybala a far coppia con Morata in attacco.Esordio per AlexSandro a sinistra e Hernanes sulla trequarti.

Nel pomeriggio Frosinone-Roma 0-2 Fiorentina-Genoa 1-0

Il Chievo sipresenta con la premiata coppia Paloschi-Meggiorini in attacco,tanta voglia di stupire e alta propensione al sacrificio.Prontivia e tornano gli spettri per la Juve: palla in mezzo di Birsa,deviazione che manda in ritardo la difesa bianconera e tuttosolo dalla lunetta Hetemaj indovina l'angolino con unaconclusione perfetta. Clivensi in vantaggio, Stadium gelato. Lareazione della Juventus arriva da un tiro dal limite diHernanes deviato bene da Bizzarri. Sugli sviluppi del corner,in ritardo Bonucci su tiro-cross di Pereyra, che si divora ilpari al 13' calciando alle stelle con tutto lo specchio dellaporta libero. La porta gialloblu inizia a diventare stregataquando al 20' Dybala in girata non inquadra da pochi metri. Invantaggio di un gol allo Stadium uno si aspetta che il Chievoripieghi e invece la squadra di Maran non disdegna di giocarlain avanti e alla mezzora e' Meggiorini a calciare di poco alto.Finisce il primo tempo con la Juve sotto, i fischi delpubblico. Si riparte e Allegri cambia: dentro Pogba, fuoriMarchisio, con Hernanes che finisce in regia dopo solo un tempoda trequartista.

Il Chievo ci crede e al 7' ci vuole un super Buffon per smanacciare sul palo una girata di Cesar. La reazione juventina arriva all'11': palo di Pereyra, Pogba murato da Frey e Dybala che non inquadra in mezza rovesciata. Al 17' sussulto il Chievo raddoppia in mischia con Cesar, ma Guida annulla per trattenuta su Bonucci. Al 20' Allegri cambia ancora: fuori Sturaro, dentro Cuadrado. Maran si copre con Pinzi (fuori Meggiorini) e finisce per servire ai bianconeri il finale su un piatto d'argento. Ne esce fuori un forcing (dentro anche Mandzukic per Morata) che alla fine premia Allegri. Al 37' l'episodio in chiave: Cuadrado entra in area, Cesar sembra agganciarlo e per Guida e' rigore, anche se resta il dubbio. Tante le proteste dei clivensi, dal dischetto va Dybala e fa 1-1. Nessuna rimonta, un pareggio in bianco e nero. E martedi' c'e' il City.