Calcio: Perisic salva Inter, con Samp e' 1-1

(AGI) - Genova - Perisic salva Mancini. Dopo lasconfitta con la Fiorentina, l'Inter pareggia 1-1 in casa dellaSampdoria e adesso rischia  

(AGI) - Genova, 4 ott. - Perisic salva Mancini. Dopo lasconfitta con la Fiorentina, l'Inter pareggia 1-1 in casa dellaSampdoria e adesso rischia il primo posto, visto che proprio iviola, staccati ora di un punto, alle 20.45 affronterannol'Atalanta al Franchi. Se l'era vista brutta la formazionenerazzurra dopo che Muriel aveva gelato Handanovic, in avvio diripresa. Poi Mancini si e' giocato tutte le carte offensive adisposizione, trovando il pari con il croato, finalmente nellasua miglior versione (oltre che nella sua posizione ideale,largo a sinistra). Bella partita fin dall'avvio, con Handanovicdecisivo su Soriano e attento su Zukanovic, poi su uno spuntodi Perisic Icardi non trova la porta. Quindi una triangolazioneEder-Muriel-Eder, con il numero 23 che impegna Handanovic inuna parata in due tempi. Ritmi forsennati: Handanovic salva sulbolide di Correra, poi Viviano e' bravo su Palacio mentreGuarin spreca una gran giocata di Kondogbia. Dopo un tentativodi Eder fuori di poco, e' davvero incredibile cosa sprecaCorrea: servito da Eder, l'argentino trova la prima opposizionedi Handanovic, ma sulla respinta, a porta vuota, calciaincredibilmente fuori. Il primo tempo si chiude con Zukanovicche sfiora l'autogol. In avvio di ripresa Perisic e Murielvanno vicini al bersaglio grosso. Dai e dai il risultato losblocca la Samp: perfetto l'assist di Pereira, Muriel ci arrivacol sinistro e per Handanovic niente da fare. Reazioneinterista con il cross basso di Guarin salvato da Pereira.Mancini cambia Kondogbia con Biabiany e passa al 4-2-3-1, laSamp aspetta sorniona per ripartire con gente rapidissima comeEder e Muriel. Il colombiano, col sinistro, mette i brividi adHandanovic a 20' dal termine. Icardi e Biabiany collezionanouna bella opportunita' e, dopo aver recriminato per un rigorenon assegnato, l'argentino serve a Perisic il pallonedell'1-1.Mancini non si accontenta e inserisce anche Ljajicnell'infuocato finale. Nel quale pero' c'e' solo Manaj cheprotesta per un'entrata in area di Zukanovic che per Rocchi(cosi' cosi' oggi) e' regolare. Finisce dunque 1-1 tra gliapplausi di Marassi. Per Zenga e Mancini in fondo puo' andarbene cosi'. (AGI).