Calcio: Montella, "oggi mi sarei accontentato di mezzo autogol"

(AGI) - Firenze, 14 set. - "Per quanto riguarda l'atteggiamentoe la conduzione del gioco, oggi i miei giocatori hanno fattouna grandissima partita creando sette, otto palle gol senzaconcretizzarle. Quando succede cosi' rischi di perdere, vedil'occasione di Pinilla nel secondo tempo. Ma in generaleabbiamo giocato bene nonostante ci fossero 30 gradi. Pervincere bisogna segnare, mi sarei accontenato anche di mezzoautogol". Dopo lo 0-0 casalingo con il Genoa, il tecnico dellaFiorentina, Vincenzo Montella, e' soddisfatto della partita deisuoi, che hanno creato tanto ma non sono riusciti a superarePerin. Poco incisivo Mario Gomez.

(AGI) - Firenze, 14 set. - "Per quanto riguarda l'atteggiamentoe la conduzione del gioco, oggi i miei giocatori hanno fattouna grandissima partita creando sette, otto palle gol senzaconcretizzarle. Quando succede cosi' rischi di perdere, vedil'occasione di Pinilla nel secondo tempo. Ma in generaleabbiamo giocato bene nonostante ci fossero 30 gradi. Pervincere bisogna segnare, mi sarei accontenato anche di mezzoautogol". Dopo lo 0-0 casalingo con il Genoa, il tecnico dellaFiorentina, Vincenzo Montella, e' soddisfatto della partita deisuoi, che hanno creato tanto ma non sono riusciti a superarePerin. Poco incisivo Mario Gomez. "Oggi il gol non e' arrivato- spiega ai microfoni di Sky Sport - ma arrivera' allaprossima. Gomez ha bisogno di sostegno, noi abbiamo fiducia inlui, ha un fisico imponente e ha bisogno di tempo. I grandiattaccanti sono quelli che segnano gol brutti e sporchi e iocredo che Mario Gomez sia uno di questi. E' facile fare golbelli che catturano l'occhio, ma quelli piu' importanti sonoquelli di rapina. Gomez e' in declino? Non esageriamo. Magarinon si sente al 100%, magari ci sono delle componentipsicologiche, ma io ritengo che abbia solo bisogno di un gol,metterebbe tutto a posto. Ci sta qualche mugugno per ungiocatore che e' arrivato a giocare a certi livelli". Iltecnico campano spiega la sostituzione del tedesco dopo dieciminuti della ripresa: "L'ho tolto perche' Babacar puo' fareanche la prima punta e stava meglio di Mario, poi ho dovutotogliere anche Babacar perche' ha avuto i crampi". Discreta laprova di Cuadrado, questa estate al centro di tante voci di mercato: "Lui gioca per divertirsi, anche inallenamento, adesso ha la testa sgombra. Oggi ha giocato comeal solito, non si e' risparmiato". Poi Montella ringrazia itifosi: "Bellissima la coreografia, ci hanno incoraggiati finoalla fine e per noi sono motivo di orgoglio e responsabilita'.Cosa manca per vincere queste partite? Che qualcuno la buttidentro, anche con un mezzo autogol... Ma con questa continuita'di gioco sono tranquillo.Purtroppo non ci capita spesso divincere senza meritare, figuriamoci oggi che meritavamo". (AGI).