Calcio: Fiorentina, Rossi "vincere in viola e tornare in azzurro"

(AGI) - Moena, 17 lug. - Tanta voglia di mettere da parte ilpassato, fatto di infortuni ed esclusione dalla Nazionale inoccasione del Mondiale. Giuseppe Rossi ha parlato oggi dalritiro viola di Moena in val di Fassa. "Non mi interessa cio'che dice l'ex ct, sono veramente tranquillo per quello che stofacendo adesso e sto pensando al futuro e non al passato" haesordito l'attaccante viola tornando sulle parole di CesarePrandelli nei suoi confronti ("Rossi mi ha deluso dal punto divista umano"). "Tornassi indietro certo che riscriverei i tweetche ho scritto perche' non ho

Calcio: Fiorentina, Rossi "vincere in viola e tornare in azzurro"
(AGI) - Moena, 17 lug. - Tanta voglia di mettere da parte ilpassato, fatto di infortuni ed esclusione dalla Nazionale inoccasione del Mondiale. Giuseppe Rossi ha parlato oggi dalritiro viola di Moena in val di Fassa. "Non mi interessa cio'che dice l'ex ct, sono veramente tranquillo per quello che stofacendo adesso e sto pensando al futuro e non al passato" haesordito l'attaccante viola tornando sulle parole di CesarePrandelli nei suoi confronti ("Rossi mi ha deluso dal punto divista umano"). "Tornassi indietro certo che riscriverei i tweetche ho scritto perche' non ho attaccato nessuno, ed ho solochiarito due-tre cose che avevo letto e sentito nei mieiconfronti". Una Nazionale azzurra che, senza la sua presenza,ha fallito al Mondiale brasiliano. "Da dove deve ripartire laNazionale non lo so, non sono io a doverlo dire - ha spiegatoGiuseppe Rossi - Ci sono delle decisioni da prendere comequella del ct e del presidente federale, quindi forse e' quelloil primo passo. Conte futuro ct? Lo vedo benissimo perche' e'un vincente, puo' portare tante cose alla Nazionale, pero'vediamo cosa decidera' di fare. Il modello della Germania e'quello da seguire. Di solito le squadre che vincono sono quelleche si cerca di imitare. I tedeschi al Mondiale hannodimostrato un'organizzazione offensiva spettacolare eSchweinsteiger in finale e' stato eroico. Da parte mia lavoglia di tornare in Nazionale c'e' sempre. L'importante comeogni anno sara' fare bene innanzitutto nel club".Giuseppe Rossiha iniziato questa prima parte del ritiro con molto lavoro sulcampo ma al momento nessun minuto giocato nelle due amichevolifin qui disputate dai gigliati fra le montagne della Val diFassa. "Sto benissimo, sto facendo tanto lavoro fisico anchelontano dal resto della squadra, da solo. Mi tocca farlo allaluce delle condizioni del ginocchio visto che prendo sempretante botte. Pero' mi sento benissimo anche se stanco ma quellae' una cosa buona. Spero di trovare spazio nell'ultimaamichevole qui in ritiro, e se non sara' questa, giochero' laprossima, con calma, visto che manca ancora un mezzo alla primapartita di campionato". .