Calcio: Fiorentina-Atalanta 3-0, viola da soli in testa

(AGI) - Milano, 4 ott. - In uno dei due posticipi della settimagiornata di andata di Serie A, la Fiorentina ha sconfitto al'Franchi' l'Atalanta per 3-0. Viola in vantaggio al 6' con unrigore di Ilicic (espulso nell'occasione Paletta) e sul 2-0 al34' con Borja Valero. Nel finale della ripresa, gran volee diVerdu' che fissa il risultato sul 3-0. In classifica, i toscanibalzano al comando solitario con 18 punti, mentre i nerazzurrirestano a quota 11. La Fiorentina, cosi', si ritrova in testa tutta sola primadella sosta per gli impegni della Nazionale. Approfittando del

(AGI) - Milano, 4 ott. - In uno dei due posticipi della settimagiornata di andata di Serie A, la Fiorentina ha sconfitto al'Franchi' l'Atalanta per 3-0. Viola in vantaggio al 6' con unrigore di Ilicic (espulso nell'occasione Paletta) e sul 2-0 al34' con Borja Valero. Nel finale della ripresa, gran volee diVerdu' che fissa il risultato sul 3-0. In classifica, i toscanibalzano al comando solitario con 18 punti, mentre i nerazzurrirestano a quota 11. La Fiorentina, cosi', si ritrova in testa tutta sola primadella sosta per gli impegni della Nazionale. Approfittando delpari dell'Inter con la Sampdoria, i viola hanno sfruttato lasuperiorita' numerica per l'espulsione di Paletta duranta quasil'intero match e volano a quota 18, leader di un campionato maicosi' aperto e con legittime pretendenti. Senza gliindisponibili Bakic e Pasqual, Sousa infila Bernardeschi allespalle dell'unica punta, Kalinic, affidando le chiavi delcentrocampo a Borja Valero (Rossi e Babacar finiscono tra leriserve). Privo degli infortunati Estigarribia, Pinilla eBrivio, Reja risponde si affida al tridente formato daMoralaez, Denis e Gomez. La gara pero' prende una svoltadecisiva dopo soli 5': Paletta stende in area Blaszczykowski,Massa espelle il difensore ospite e indica il dischetto. Ilicicnon si fa pregare ed i viola sono gia' in vantaggio e conl'uomo in piu'. I toscani, all'11', hanno gia' la chance perraddoppiare: Borja Valero coglie il palo e Badelj non centra ilbersaglio d'un soffio. Bernardeschi subisce qualche ramanzina da Sousa ma sa ancherendersi minaccioso, l'Atalanta subisce senza deprimersi, vistoche al 26' sfiora addirittura il pareggio: Denis imbeccaMoralez che, tutto solo, spara sulla sagoma di Tatarusanu.Borja Valero pare addirittura non farcela ma il play spagnolostringe i denti e, al 34', firma addirittura il 2-0, sfruttandoa dovere un'invenzione di Bernardeschi. La Fiorentina hadecisamente in pugno il match e, al 44', reclama anche per uncontatto in area tra Toloi e Kalinic, giudicato lecitodall'arbitro. In avvio di ripresa, subito D'Alessandro perDenis ma il match fatica a riservare ulteriori emozioni, con laFiorentina che preferisce gestire piuttosto che affondare el'Atalanta che in dieci ha difficolta' nel trovare spazi. Al19' Sportiello devia in corner una botta di Alonso, Vecino,entrato per Bernardeschi, calcia senza troppa convizione tra iguanti di Sportiello al 26'. Ultimo spunto per i taccuini,l'inzuccata di Kalinic, su cross di Borja Valero, che non va asegno. La gara termina in pratica qui, con la Fiorentina che sigode i cori e gli applausi del suo pubblica, certa di poterdire la sua per tutto l'arco di questo campionato.E con Verdu'che proprio allo scadere si esibisce con una volee, susplendida giocata di Kalinic, che vale il tris, la quintaaffermazione consecutiva ed un sogno che si chiama scudetto.(AGI).