Calcio: Europa League; Torino-Bruges 0-0, qualificazione rinviata

(AGI) - Torino, 27 nov - Un copione gia' visto, il Toroattacca, costruisce, si danna ma alla fine chiude senza gol.Finisce 0-0 contro il Club Brugge e sale l'amarezza per nonesser riusciti a concretizzare tutte le palle gol prodotte.Merito anche di un super Matthew Ryan, portiere classe '92australiano stasera degno delle miglior gesta del suo tecnico,Michel Preud'homme. Ha praticamente parato tutto, accrescendola frustrazione di un Torino che continua a pagare leimprecisioni sotto porta. Alla fine i granata chiudono con ben20 tiri in porta, la meta' nello specchio. Gia' il primo tempo

(AGI) - Torino, 27 nov - Un copione gia' visto, il Toroattacca, costruisce, si danna ma alla fine chiude senza gol.Finisce 0-0 contro il Club Brugge e sale l'amarezza per nonesser riusciti a concretizzare tutte le palle gol prodotte.Merito anche di un super Matthew Ryan, portiere classe '92australiano stasera degno delle miglior gesta del suo tecnico,Michel Preud'homme. Ha praticamente parato tutto, accrescendola frustrazione di un Torino che continua a pagare leimprecisioni sotto porta. Alla fine i granata chiudono con ben20 tiri in porta, la meta' nello specchio. Gia' il primo tempodei granata e' lo specchio del loro preoccupante andamento incampionato: tanta voglia di fare, occasioni che piovono adirotto ma alla fine nel computo dei gol sul tabellino sichiude con il piu' classico degli 0-0. Dopo lo sfascio colSassuolo, Ventura corregge i suoi: 5-3-2 con un atteggiamentoapparentemente piu' prudente ma fin dall'inizio si capisce chenon sara' un Torino chiuso. Solo nel primo quarto d'ora, lasquadra di Ventura si affaccia dalle parti del portiere belgauna volta con Martinez, poi Benassi, Amauri che di testaspedisce alto, poi Gazzi che per poco non trova la zampata inmischia. La palla non entra mai, colpa anche della confusionedegli avanti granata: El Kaddouri non entra quasi mai inpartita, Amauri e Martinez non trovano mai il feeling e lapalla svanisce tra i piedi dei difensori belgi. Anzi, per poconon accade il pastrocchio quando al 21' un buco a destra (conGazzi in marcatura), il cross del Brugge trova Castillo liberoin area e per fortuna che il pasticcio tra Jansson e Padellimanda fuori giri l'attaccante che deve accontentarsi solo di uncorner. Un minuto dopo e' Vazquez che prova il tiro a girodalla distanza che finisce di poco fuori. E' un momento di stanca dei padroni di casa, che pero'nella seconda parte di primo tempo chiudono in costanteattacco. Al 26' fa tutto molto bene il Toro: Martinez chiama ildai e vai con El Kaddouri, la palla gli torna proprio davantial portiere ma il tiro non e' angolatissimo e Ryan devia inangolo. Da un corner successivo (40') Martinez svetta su tuttima angola troppo. I granata sfiorano ancora il gol con ElKaddouri, gran tiro da fuori che costringe Ryan ancora adistendersi in tuffo. Poi con Amauri in una selva di gambe: lasquadra di Ventura spinge e merita di segnare ma la porta belgasembra stregata e si va a riposo sullo 0-0 e con un occhio altabellone per sapere cosa fa il Copenaghen.La sconfitta deidanesi in realta' sembra incoraggiare il Brugge che alza ilbaricentro, anche se al 57' El Kaddouri e Martinez vanno ancoravicinissimi alla rete, ma c'e' sempre Matthew Ryan (gran colpodi reni sul colpo di Martinez) a negare il gol.Exploit che apreun periodo morto del match, la gara si appiattisce e Venturaattende troppo per cambiare. Negli ultimi 10' ci si aspettaQuagliarella ma alla fine entra Larrondo. E' comunque unmonologo Toro e chance a cascata: per Amauri, poi Jansson(clamorosa), Molinaro (nuovo miracolo di Ryan), Darmian,Larrondo (entrato per Martinez). Niente da fare. Nel finale laseconda beffa, Moliaro ammonito saltera' il Copenaghen. Flashda Helsinki: l'HJK supera il Copenaghen al 93', al Toroservira' che il Brugge pareggi contro i finlandesi all'ultimoturno e contro il Copenaghen potrebbe anche passare senzavincere. Calcoli che vincendo stasera avrebbero ceduto il passoalla festa. (AGI).