Calcio: Di Francesco "alla pari con grandi, lecito sognare"

(AGI) - Roma, 18 ott. - "Scudetto? E' bello sognare. Oggi hosentito anche il presidente che ha detto e' bello sognare.Siamo al pari di squadre blasonate come Napoli e Lazio, ma nondobbiamo perdere la nostra dimensione come a Empoli. Con legrandi ci esaltiamo, siamo bravi ad aggredirle. Oggi sul 2-0eravamo sempre nella loro meta' campo, l'unico difetto e' chenon l'abbiamo chiusa prima". Lo dice Eusebio Di Francesco inconferenza stampa al termine della vittoria per 2-1 sulla Lazioche proietta il Sassuolo al quarto posto e a soli tre puntidalla vetta: "E' stata

(AGI) - Roma, 18 ott. - "Scudetto? E' bello sognare. Oggi hosentito anche il presidente che ha detto e' bello sognare.Siamo al pari di squadre blasonate come Napoli e Lazio, ma nondobbiamo perdere la nostra dimensione come a Empoli. Con legrandi ci esaltiamo, siamo bravi ad aggredirle. Oggi sul 2-0eravamo sempre nella loro meta' campo, l'unico difetto e' chenon l'abbiamo chiusa prima". Lo dice Eusebio Di Francesco inconferenza stampa al termine della vittoria per 2-1 sulla Lazioche proietta il Sassuolo al quarto posto e a soli tre puntidalla vetta: "E' stata la partita del Sassuolo. I miei ragazzihanno messo tutto in campo - prosegue Di Francesco - ci siamoallenati bene in queste due settimane e non avevo dubbi sullamia squadra. Oggi ho parlato pochissimo, perche' la squadra hafatto in campo cio' che avevamo preparato tutta la settimana.La Lazio davanti ha grandi individualita', non era semplice.Faccio i complimenti ai miei, sono contento della prestazionedi tutti, anche di chi e' entrato". Tutt'altro spessorerispetto allo 0-3 subito con la Lazio lo scorso anno: "Avevamotantissime assenze - specifica - gioco' Bianco a 38 anni conKeita che lo fece impazzire. Non e' stata un'altra Lazio, ma e'stato un altro Sassuolo. La Lazio e' la stessa, siamo cambiatinoi". Poca voglia di commentare invece il fallo da rigoreconcesso a Cannavaro per presunto tocco di Lulic: "Nel dubbiosi da'". (AGI).