Calcio: derby di Verona senza vinti ne' vincitori, 1-1 col Chievo

(AGI) - Roma, 3 ott. - Come all'ultimo derby, Chievo e Veronanon si fanno male. Finisce con un pareggio, 1-1, tutto maturatonella ripresa. A Pisano risponde Castro e cosi' svanisce ilpensiero dell'Hellas di fare il colpaccio nel Bentegodiclivense. Il Chievo meritava qualcosa in piu', e' piu' squadra.Nel Verona, martoriato dagli infortuni, con un attacco leggero,troppo leggero, c'e' solo il rammarico di aver vanificato perla quarta volta il vantaggio iniziale. Per il resto, un puntoincoraggiante contro una squadra al momento piu' organizzata esoprattutto passi in avanti rispetto alla sconfitta interna conla

(AGI) - Roma, 3 ott. - Come all'ultimo derby, Chievo e Veronanon si fanno male. Finisce con un pareggio, 1-1, tutto maturatonella ripresa. A Pisano risponde Castro e cosi' svanisce ilpensiero dell'Hellas di fare il colpaccio nel Bentegodiclivense. Il Chievo meritava qualcosa in piu', e' piu' squadra.Nel Verona, martoriato dagli infortuni, con un attacco leggero,troppo leggero, c'e' solo il rammarico di aver vanificato perla quarta volta il vantaggio iniziale. Per il resto, un puntoincoraggiante contro una squadra al momento piu' organizzata esoprattutto passi in avanti rispetto alla sconfitta interna conla Lazio. Maran conferma il classico 4-3-1-2 con Rigoni davantialla difesa e Birsa alle spalle della coppiaMeggiorini-Paloschi. Nel Verona, sorprende invece il 3-4-3 diMandorlini con Souprayen ad agire sulla stessa linea deicentrocampisti in modo da convogliare maggiormente il giocoverso il tridente 'leggero' in cui Juanito Gomez e' ancora unavolta il 'falso nueve' e al suo fianco agiscono Sala eJankovic. Gara che inizia subito a ritmi elevatissimi comeconviene a un derby. Il Chievo conduce la manovra, il Veronariparte in velocita' ma nel primo tempo accade ben poco chemeriti di essere raccontato. Nella ripresa il Chievo riparte dadove aveva finito, ancora Birsa pericoloso ma stavolta il suosinistro e' sbilenco e finisce out. Alla squadra di Maran servequalcosa in piu' in avanti, dunque dentro Pepe a trequarti alposto di Birsa. L'Hellas pero' prende coraggio, Hallfredssonserve al millimetro Gomez in area ma l'argentino dorme eagevola Bizzarri in uscita. La reazione del Chievo e' su unagirata di Paloschi in area che Rafael para in due tempi. L'exrossonero non approfitta neanche quando Meggiorini gli serve uncioccolatino sotto porta. Al 18' Hetemaj sbaglia il cross e lapalla si stampa sul primo palo, sul contropiede il Veronasfiora il gol, decisivo Gamberini. Il derby finalmente siaccende, al 23' arriva Gobbi al tiro ma non inquadra lospecchio. Al 25' il Verona passa: Pisano spunta dietro tutta lalinea clivense e ribatte in rete una sponda di Moras da calciopiazzato di Viviani. Male Bizzarri in uscita, ma Pisano e' infuorigioco di almeno un metro. La squadra di Maran siriorganizza a testa bassa, Mandorlini risponde con Siligardi eBianchetti per Jankovic e Sala. Nel finale il Chievo aumenta laspinta in avanti (dentro Inglese, fuori Hetemaj) e il golarriva al 38': Pisano perde palla, Gobbi crossa e Castrosovrasta Souprayen e di testa gonfia la rete per l'1-1. Nelfinale Chievo a tutto cuore: al 45' stop e tiro di Rigoni,miracolo di Rafael in angolo e sugli sviluppi ancora Castro ditesta per poco non fa una clamorosa doppietta. Miracolo ancheper Bizzarri, proprio all'ultimo, sul tentativo di Hallfredssondeviato da Cesar. Finisce pari, il Chievo resta a ridosso dellazona europea mentre il Verona esce dall'ultimo posto ma laclassifica inizia ad essere preoccupante. .