Calcio: Benitez "con Dinamo non facile, occhio al Torino"

(AGI) - Roma, 28 feb. - "Giocare con una squadra russa non e'facile, a questo punto dell'Europa League e' ancora piu'difficile. La Dinamo ha dei numeri incredibili. Ci proveremo.La prima in casa? Tante volte si pensa che si rischia giocandoprima al San Paolo.Bisogna capire come si mette la prima.Bisogna affrontare la partita con la testa e con il cuore.Prima con la testa. Proviamo a fare un buon risultato in casa.Ho vinto sia la Champions che l'Europa League? Non e' facilearrivare ad una finale di Champions ed Europa League. Se l'hofatto perche'

(AGI) - Roma, 28 feb. - "Giocare con una squadra russa non e'facile, a questo punto dell'Europa League e' ancora piu'difficile. La Dinamo ha dei numeri incredibili. Ci proveremo.La prima in casa? Tante volte si pensa che si rischia giocandoprima al San Paolo.Bisogna capire come si mette la prima.Bisogna affrontare la partita con la testa e con il cuore.Prima con la testa. Proviamo a fare un buon risultato in casa.Ho vinto sia la Champions che l'Europa League? Non e' facilearrivare ad una finale di Champions ed Europa League. Se l'hofatto perche' ho avuto dei calciatori che me l'hanno permesso".Lo ha detto il tecnico del Napoli Rafa Benitez alla radioufficiale partenopea alla vigilia della gara di campionatocontro il Toro in programma domani sera. "Non prendiamo golper cinque partite europee? E' un po' strano perche' ognisettimana si parla della nostra difesa - ha proseguito iltecnico azzurro -. Proveremo a farlo anche in campionato.Cinque italiane in Europa? C'erano tutte squadre fortissime nelsorteggio, per questo il campionato italiano dal punto di vistaeuropeo ha fatto un passo in avanti". Benitez parla anche delprossimo avversario, il Torino di Ventura:"Non credo che ilTorino sara' stanco dopo Bilbao. Tutte le squadre che giocanoil giovedi' hanno problemi la domenica ma loro adesso hanno lacarica giusta. Si supera in questo modo tutta la stanchezza.Pronti a matare il Toro? Dobbiamo fare un buon lavoro come inun'arena. Non sara' facile giocare contro loro. Sono anni chelavorano sempre con lo stesso allenatore. Hanno i giustiautomatismi" ha detto ancora il tecnico spagnolo. Da duepartite Benitez non si alza dalla panchina perche' si e'infortunato alla gamba. "Il polpaccio va meglio - ha proseguitol'allenatore azzurro -. E' stato un piacere vedere FabioPecchia come allenatore che guida il gruppo. Conosce il calcioitaliano, abbiamo l'accordo che se continuiamo a vincere luicontinuera' ad alzarsi ed io staro' seduto. Ci metterei lafirma per tutti successi fino alla fine". .