Calcio: Atalanta batte Carpi 3-0, bottino di 14 punti

(AGI) - Roma, 18 ott. - Un bottino di 14 punti in classifica ela prospettiva di un campionato sereno, senza scossoni. Reja, aBergamo, ha gia' fatto dimenticare Colantuono: l'Atalantastende davanti al suo pubblico il Carpi per 3-0 e si lanciaverso le zone alte della classifica. Se i nerazzurri dannol'idea di una squadra solida e con individualita' importanti,gli emiliani vivono una domenica da incubo: l'exploit con ilTorino e' passato subito in archivio ed i 5 punti ingraduatoria suonano come un tetro campanello d'allarme. Rejasostituisce lo squalificato Paletta con Stendardo, preferendoCigarini a

(AGI) - Roma, 18 ott. - Un bottino di 14 punti in classifica ela prospettiva di un campionato sereno, senza scossoni. Reja, aBergamo, ha gia' fatto dimenticare Colantuono: l'Atalantastende davanti al suo pubblico il Carpi per 3-0 e si lanciaverso le zone alte della classifica. Se i nerazzurri dannol'idea di una squadra solida e con individualita' importanti,gli emiliani vivono una domenica da incubo: l'exploit con ilTorino e' passato subito in archivio ed i 5 punti ingraduatoria suonano come un tetro campanello d'allarme. Rejasostituisce lo squalificato Paletta con Stendardo, preferendoCigarini a Kurtic in mezzo al campo e, in attacco, Pinilla aDenis, relegato dunque in panchina. Sannino, invece, opera unsolo cambio rispetto all'undici reduce dal successo con ilTorino, dando una maglia a Lazzari per l'infortunato Martinho. L'avvio degli orobici e' perentorio e, dopo una ghiottachance fallita da Gomez al 3', al 7' sono gia' in vantaggio:gran cross di Moralez, Pinilla stacca sotto porta e per Belecnon c'e' nulla da fare. I modenesi non riescono a sviluppare lamanovra, i lombardi hanno il match in pugno e, al 14', si fannoancora minacciosi con una sberla di Grassi che finisce di pocoout. Il Carpi prova a fatica ad uscire dal guscio e al 23'Borriello trova l'esterno da buona posizione. Due minuti dopoBelec arpiona una conclusione 'sporcata' di Cigarini e, al 28',non si lascia superare da una conclusione di Maxi Moralez,lesto ad approfittare di una imperfetta ribattuta aerea diBubnjic. I nerazzurri trovano comunque il raddoppio a dueminuti dal termine della prima frazione con Gomez, chesorprende tutti direttamente dalla bandierina. Nella ripresa,al 9', Belec dice no a Grassi ed il copione non cambia, con ilCarpi sterile e l'Atalanta pronta ad approfittarne. Il 3-0arriva al 18': Bubnjic commette fallo in area su Pinilla,Pasqua concede il rigore e Cigarini infila di potenza. Al 20'Belec sventa un tiro dalla distanza di Toloi, gran volo diSportiello, al 26', per mettere sopra la traversa latraiettoria velenosa di Borriello. Al 40' Lazzari impegna aterra l'estremo lombardo, si esauriscono i cambi, l'Atalantanon concede spazi nonostante il margine rassicurante ed ilChievo finisce per non portare piu' pericoli alla porta dicasa. Gli orobici mettono in cassaforte tre punti pesanti eribadiscono di essere in un gran momento, gli emiliani sileccano le ferite nella speranza di ripartire il primapossibile. (AGI).