Calcio: Atalanta-Cesena 3-2, bergamaschi rimontano; Bisoli a rischio

(AGI) - Bergamo, 7 dic. - Dopo ben sei turni a secco divittorie, Benalouane, Stendardo e Maxi Moralez, in rimonta,regalano all'Atalanta la vittoria, per 3-2, contro un Cesenache, chiuso il primo tempo in vantaggio per 2-1, grazie alladoppietta del francese Defrel, non ha saputo approfittare dellasituazione di vantaggio, regalando agli avversari la secondafrazione di gioco di una partita mai noiosa e piena di colpi discena. Con soli cinque gol segnati nelle 13 giornate dicampionato disputate, Colantuono cerca una vittoria peresorcizzare il momento di crisi del reparto d'attacco dei suoiuomini e

(AGI) - Bergamo, 7 dic. - Dopo ben sei turni a secco divittorie, Benalouane, Stendardo e Maxi Moralez, in rimonta,regalano all'Atalanta la vittoria, per 3-2, contro un Cesenache, chiuso il primo tempo in vantaggio per 2-1, grazie alladoppietta del francese Defrel, non ha saputo approfittare dellasituazione di vantaggio, regalando agli avversari la secondafrazione di gioco di una partita mai noiosa e piena di colpi discena. Con soli cinque gol segnati nelle 13 giornate dicampionato disputate, Colantuono cerca una vittoria peresorcizzare il momento di crisi del reparto d'attacco dei suoiuomini e decide di affidarsi ancora al 4-4-1-1, con MaxiMoralez a supporto dell'unica punta Denis. Sponda Cesena,Bisoli, passata una settimana di fuoco tra le contestazioni deitifosi bianconeri che chiedevano alla societa' il suo esonero,sa che contro l'Atalanta e' vietato sbagliare e conferma ilconsueto 4-3-1-2, con Defrel e Djuric bocche di fuoco e HugoAlmeida in panchina. La prima occasione da gol e' per gli ospiti che, all'11',si rendono pericolosi con un colpo di testa di Djuric bloccatoda Sportiello.Gli uomini di Colantuono rispondo al 17': Moralezserve Denis, che contrastato da Volta non riesce a coordinarsie calciare come vorrebbe a due passi da Leali. I nerazzurriinsistono e, al 24', sfiorano il gol con Gomez che, su cross diMoralez dalla sinistra, incorna a pochi passi dalla linea diporta mandando il pallone incredibilmente fuori. Il Cesena inaffanno per la pressione dei bergamaschi prova ad alzare ilproprio baricentro e, al 31', su azione personale, Defrel mettea segno la rete dell'1-0: l'attaccante francese, dopo essereentrato in area e liberatosi della marcatura dei difensoriorobici, lascia partire dalla destra un preciso sinistrorasoterra che risulta troppo angolato per Sportiello che nonriesce ad arrivare sul pallone. La squadra di Colantuono accusail colpo e, al 43', Defrel, servito da Djuric di testa, dallasinistra, appena entrato in area, batte per la seconda voltaSportiello con un altro sinistro per il 2-0 bianconero. Ibergamaschi, sull'onda del nervosismo, si riversano in areaavversaria e, al 46', Cigarini scavalca la retroguardiaemiliana e serve Benalouane che in mezza rovesciata porta ilrisultato sul 2-1 prima dell'intervallo. Al ritorno sul campo, Colantuono lascia negli spogliatoiGomez per Bianchi per dare maggior peso alla manovra offensivadella sua squadra che, al 5', trova la rete del pareggio conStendardo che in tap-in sfrutta una corta respinta di Lealiproprio su conclusione del neo entrato Bianchi. Due minutidopo, il Cesena in confusione tattica regala letteralmente larete del 3-2 agli avversari: Capelli e Leali non s'intendono infase difensiva consegnando il pallone a Maxi Moralez che nondeve far altro che appoggiare il pallone in rete per ilvantaggio in rimonta dei padroni di casa, che prima conStendardo poi con Del Grosso e infine con Maxi Moralez andrannovicinissimi al 4-2 prima del triplice fischio dell'arbitro. Unmatch che consegna tre punti importanti in chiave salvezza pergli uomini di Colantuono, che ritrovano gol e punti dopo unperiodo di forma poco felice, e che allontana sempre di piu'Bisoli dalla panchina del Cesena. (AGI).