Calcio: addio a Sentimenti IV, portiere-goleador

(AGI) - Torino, 28 nov. - Lutto in casa Juventus. La societa'bianconera annuncia la morte, all'eta' di 94 anni, di Lucidio"Cochi" Sentimenti IV. "Testimone della nostra storia, un nomeche tutti quanti abbiamo sentito: e' bello che questo camponasca con il suo sorriso a centrocampo. Una leggenda juventinae una leggenda del calcio in tutto il mondo', con queste parolee con la standing ovation emozionata di tutto lo JuventusStadium era stato accolto al suo ingresso in campo Lucidio'Cochi' Sentimenti IV, una delle cinquanta stelle bianconereche hanno acceso la storia di questo club, nella

(AGI) - Torino, 28 nov. - Lutto in casa Juventus. La societa'bianconera annuncia la morte, all'eta' di 94 anni, di Lucidio"Cochi" Sentimenti IV. "Testimone della nostra storia, un nomeche tutti quanti abbiamo sentito: e' bello che questo camponasca con il suo sorriso a centrocampo. Una leggenda juventinae una leggenda del calcio in tutto il mondo', con queste parolee con la standing ovation emozionata di tutto lo JuventusStadium era stato accolto al suo ingresso in campo Lucidio'Cochi' Sentimenti IV, una delle cinquanta stelle bianconereche hanno acceso la storia di questo club, nella nottedi'inagurazione della nostra nuova casa - si legge in una nota- oggi Cochi ci ha lasciato all'eta' di 94 anni, e il nostrocuore non potrebbe essere piu' triste nello scrivere questerighe". Continua la nota della Juve: "Uno dei piu' indimenticabilicampioni ad aver indossato la maglia bianconera, simbolo dieccellenza tecnica con il pallone tra i piedi e longevita'calcistica, Sentimenti IV verra' sempre ricordato come uno deipochi portieri italiani in gol nel massimo campionato (cinquereti in 188 partite alla Juve come rigorista), ma anche come ilpiu' anziano tra i calciatori italiani in vita ad aver presoparte a un'edizione dei Mondiali, ovvero la Coppa del Mondo del1950 in Brasile. La sua rinomata bravura fuori dai pali l'haspesso fatto schierare anche come giocatore di movimento, e lasua passione per questi colori lo ha fatto essere sempre vicinoalla grande famiglia juventina anche dopo la fine della suacarriera agonistica". (AGI).