Torino-Atalanta 2-1, granata soffrono solo nel finale

Roma - Con un gol per tempo il Torino, grazie alle reti messe a segno da Bruno Peres e Maxi Lopez, si aggiudica per 2-1 lo scontro salvezza contro un'Atalanta poco fortunata nel primo tempo e che solo sul finire della seconda frazione di gara ha saputo riportarsi in partita, dopo la rete su calcio di punizione di Cigarini. Smaltita l'euforia per la vittoria ottenuta la settimana scorsa a Milano contro l'Inter, Ventura, ancora orfano dell'infortunato Immobile, conferma il 3-5-2, con Peres e Molinaro esterni di centrocampo e Belotti-Maxi Lopez sulla linea offensiva. Sponda bergamasca, Reja, dopo le vittorie contro Bologna e Milan, chiede continuita' di risultati alla sua squadra optando per il 4-2-3-1, con Kurtic, Gomez e Conti, preferito a D'Alessandro per sostituire l'infortunato Diamanti, a sostegno del bomber Pinilla. Inizio veemente dell'undici granata che comprime nella propria meta' campo gli avversari che, in difficolta', rischiano al 6' sulla conclusione rasoterra dal limite di Maxi Lopez che per poco si spegne sul fondo.

Prese le misure ai padroni di casa, la risposta orobica non tarda ad arrivare: al 13', Gomez serve in profondita' Pinilla che, defilato, anticipa l'uscita di Padelli ma il pallone finisce sull'esterno della rete. Dopo l'ottimo inizio, il Torino soffre il prepotente forcing offensivo della squadra di Reja che, al 18', sulla stoccata velenosa di Drame' costringe Padelli all'intervento per evitare lo svantaggio.In affanno, i granata non riescono a organizzare una controffensiva valida e, al 30', l'Atalanta va vicinissima al gol con Pinilla che, servito alla perfezione da Gomez, davanti a Padelli spedisce incredibilmente il pallone fuori. Scampato il pericolo, la squadra di Ventura prova a scrollarsi di dosso il torpore che sembrava averla avvolta e, al 35', Acquah serve in profondita' Bruno Peres che taglia alle spalle di Drame' e con una potente conclusione di destro batte Sportiello spedendo il pallone sul palo piu' lontano per l'inaspettato vantaggio dei granata, che chiude la prima frazione di gara. Al ritorno in campo, partenza lampo del Toro che, dopo appena 20 secondi, trova la rete del 2-0 con Maxi Lopez che, servito in profondita' da Bruno Peres, sorprende Stendardo per poi battere con un pallonetto in corsa un incolpevole Sportiello.

Alle corde, l'Atalanta prova a reagire alzando prepotentemente il proprio baricentro e, al 6', sugli sviluppi di un corner calciato da Gomez, di testa Kurtic allunga la traiettoria del pallone che si spegne di poco sopra la traversa protetta da Padelli. L'undici bergamasco, esponendosi pericolosamente al contropiede avversario, si riversa nella meta' campo granata e dopo aver messo in difficolta' Padelli in un paio di occasioni, prima con Pinilla e poi con Gakpe', al 37', Cigarini riapre la partita con una splendida conclusione di destro a giro su calcio di punizione che scavalca la barriera, non lasciando scampo all'estremo difensore avversario che non puo' far nulla per evitare la rete del 2-1. Intimorito, il Toro rinuncia letteralmente a giocare, mentre l'Atalanta prova la sfuriata finale alla ricerca del pareggio, ma i padroni di casa sono bravi e fortunati a difendere il gol di vantaggio e il risultato non cambia piu'.(AGI)