Alla Lazio la Supercoppa italiana, 3-1 alla Juve

I bianconeri pareggiano alla fine del secondo tempo a Riad. Nel secondo tempo le altre due reti biancocelesti

supercoppa lazio juventus 3 1

La Lazio ha conquistato la 32ma edizione della Supercoppa italiana battendo 3-1 la Juventus. I biancocelesti hanno ottenuto il loro quinto trionfo in questa competizione bissando dopo appena due settimane il successo in campionato del 7 dicembre all'Olimpico sui bianconeri.

Al King Saud University Stadium di Riad, in Arabia Saudita, la squadra di Simone Inzaghi è passata in vantaggio al 16mo con una rete di Luis Alberto che ha raccolto un assist di Milinkovic-Savic dopo un corner. Al 45mo è arrivato il pareggio di Dybala, lesto a insaccare su una respinta corta di Strakosha su tiro di Ronaldo. Nella ripresa il gol di Lulic al 73mo su cross di Lazzari e spizzata sul secondo palo di Parolo. Nel recupero è arrivato il 3-1 di Cataldi su punizione al 94mo, dopo l'espulsione di Bentancur per il secondo giallo.

La Lazio è apparsa nettamente superiore a centrocampo e soprattutto nella ripresa ha contenuto molto bene la Juve. nel tridente bianconero si è salvato solo Dybala mentre CR7 e Higuain hanno combinato pochissimo. nella ripresa Sarri ha sostituito uno spento De Sciglio con Cuadrado e Higuain con Ramsey mentre nella Lazio Leiva, stanco, lascia il posto a Cataldi. Due minuti dopo fuori anche Luis Alberto, che era stato ammonito, e dentro Parolo.

"Abbiamo fatto qualcosa di magico: battere due volte la Juve nel giro di pochi giorni, davvero è incredibile", ha commentato Inzaghi. "E' stata una vittoria ultra meritata da parte della squadra che è scesa in campo con cuore, qualità e ferocia agonistica", gli ha fatto eco il presidente della Lazio, Claudio Lotito, "abbiamo dominato per tutta la partita, questa è una conferma del fatto che possiamo confrontarci con tutti e dare grandi soddisfazioni a tifosi".

"Può darsi che ora loro abbiano una condizione fisica superiore, magari tra due o tre mesi li portiamo via di peso dal campo", ha dichiarato un amareggiato Sarri, "sono in un momento magico: poi se continuano così, c'è poco da fare per tutti". "Siamo stati in partita, la mia sensazione eè che siamo arrivati qui con un piccolo deficit di energie fisiche e mentali".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it