Serie A: Fiorentina-Palermo 0-0, i viola sono ora quinti

Roma - Al "Franchi" le reti restano inviolate ed e' un pareggio che vale oro colato per la corsa salvezza del Palermo, in virtu' della sconfitta del Carpi, ma che e' utilissimo anche alla Fiorentina, matematicamente quinta. Risultato complessivamente giusto al termine di un match che ha visto la Fiorentina tenere constantemente possesso palla e un Palermo che ha badato prevalentemente a non prenderle, a chiudere gli spazi, non tirando mai in porta. Sousa, privo degli infortunati Benalouane e Babacar, oltre che di Sepe e dello squalificato Tomovic, opta per il 4-2-3-1 con Bernardeschi, Ilicic e Zarate a supporto di Kalinic. Ballardini conferma i senatori, decisivi nelle ultime due partite e quindi chiavi del centrocampo a Maresca e attacco affidato a Gilardino, supportato da Trajkovski (preferito a Quaison) e Franzo Vazquez; la sola novita' e' Gonzalez al centro della difesa al posto di Vitiello. Toni pittosto bassi e poche occasioni da rete.

Maggiore possesso palla dei viola e all'8', Bernardeschi, uno dei piu' attivi, scivola in area regalando il pallone. Al 19' liscio pericoloso di Gonzalez in area che sorprende anche lo stesso Kalinic che non si aspettava il regalo e Sorrentino riesce ad intervenire in anticipo. Al 22' pericoloso Zarate che supera Cionek e con il destro manda a lato per un soffio. Al 33' Maresca serve Vazquez che non ci pensa su' due volte a tirare con il sinistro centrando in pieno Gilardino che era pure in fuorigioco. Al 41' insidiso cross in area per la testa di Zarate, bravo Sorrentino in anticipare Borja Valero. Il primo tempo si chiude giustamente senza rete. Comincia la ripresa e Morganella al 2' spreca una buona occasione sbagliando completamente il turo da sinistra in area. Al 9' Bernardeschi da destra mette dentro l'area un pericoloso rasoterra sul quale Kalinic non arriva. All'11' il primo cambio e' viola con Mati Fernandez al posto di Ilicic. Al 13' rischia tantissimo il Palermo con un erroraccio di Rispoli che regala il pallone a zarate, palla a Kalinic che colpisce il palo.

Al 16' altri cambi con fernandez per Ilicic nella Fiorentina e Quaison per Trajkovski nel Palermo. Al 25' insidiosa punizione di Mati Fernandez, la palla fa la barba al palo ma Sorrentino e' ben piazzato. Al 29' secondo cambio per Ballardini che inserisce Jajalo per Hiljemark. Al 32' bella giocata di Bernardeschi, sul suo tiro-cross si avventa Marcos Alonso che per poco non riesce a colpire il pallone ma era in fuorigioco. Al 42' ultimo cambio viola con Vecino per Badelj. Nel recupero cross di Roncaglia in mezzo e Zarate che prova l'acrobazia mandando alto. (AGI)