Serie A, Empoli-Sampdoria 0-1

Empoli - Alla prima di scena al Castellani, una Sampdoria bella e determinata vince meritatamente per 0-1, grazie alla rete del colombiano Muriel nella prima frazione di gara, contro un Empoli poco reattivo e svogliato che ha fatto ben poco per evitare la sconfitta davanti al proprio pubblico. Martusciello, all'esordio su una panchina di Serie A, si affida al 4-3-1-2, con Saponara sulla trequarti ad agire alle spalle del duo offensivo composto da Maccarone e Pucciarelli, con Gilardino inizialmente in panchina. Sponda blucerchiata, l'ex Giampaolo opta specularmente agli avversari per il 4-3-1-2, con Barreto a supporto di Muriel e Quagliarella, bocche di fuoco dei liguri. Il ritmo di inizio gara non e' altissimo ma la prima vera occasione da rete non tarda ad arrivare e dopo appena 5 giri di lancette Alvarez, dalla distanza, tenta la conclusione di prima intenzione, ma e' bravissimo Pelagotti a distendersi mandando il pallone in corner. L'Empoli, nonostante un possesso palla prolungato, non riesce a rendersi pericoloso e la Samp, nettamente piu' propositiva rispetto ai padroni di casa, al 34', torna a far paura ancora con Alvarez che, da buona posizione, manda incredibilmente a lato facendo tirare un sospiro di sollievo all'estermo empolese. La squadra di Martusciello prova a riorganizzarsi, ma Muriel, al 37', in azione solitaria dalla sinistra, prende di sorpresa la retroguardia avversaria lasciando partire un bolide che si insacca sotto l'incrocio dei pali per il meritato vantaggio dei liguri. Incassato lo svantaggio, l'undici toscano tenta un paio di sterili sortite offensive ma i difensori blucerchiati sono bravi a non lasciarsi sorprendere e conservare il vantaggio alla fine della prima frazione di gara. Al ritorno dagli spogliatoi, Martusciello prova a scuotere i suoi con l'ingresso di Krunic per Tello, ma e' la Samp, confermato l'undici di inizio gara, a rendersi pericolosa con Muriel che dopo appena 20 secondi, dalla media distanza, prova la conclusione a giro ma il colombiano non inquadra la porta e il pallone si spegne fuori. In affanno l'Empoli prova a scuotersi ma la Sampdoria, ben piazzata sul campo da Giampaolo, e' brava a sfruttare le ripartenze con Muriel che, al 58', in modo fortunoso, riesce a far arrivare il pallone ad Alvarez che da ottima posizione si mangia letteralmente il gol del raddoppio. Scampato il pericolo, i toscani provano ad affacciarsi in area blucerchiata e, al 23', Krunic a tu per tu con Viviano si lascia ipnotizzare sbagliando la prima e ultima vera occasione da rete dell'undici di casa che, dopo l'espulsione di Maccarone, non riuscira' piu' a rendersi pericoloso fino al triplice fischio di Mariani. (AGI)