Pulido mette ko sequestratore e fugge

L'attaccantre dell'Olympiakos era stato rapito da una banda criminale nel nord del Messico

Pulido mette ko sequestratore e fugge
Alan Pulido - afp

Città del Messico - Il sequestro lampo di Alan Pulido si è concluso grazie al coraggio dell'attaccante messicano dell'Olimpyakos, che dopo uno scontro fisico con un sequestratore, è riuscito a comunicare alla polizia il luogo dove era tenuto in ostaggio. Lo riferiscono le autorità di Tamaulipas, nel nord del Paese. Il procuratore Ismael Quintanilla ha riferito che le forze di sicurezza sono state allertate dal calciatore dopo la mezzanotte di domenica.

Durante lo scontro, Pulido è riuscito a disarmare l'uomo che lo sorvegliava e gli ha sottratto il cellulare, usato poi per chedere aiuto alla polizia. Pulido ha cercato di scappare prima dell'arrivo delle forze dell'ordine, ma le porte erano sbarrate. Il calciatore allora ha rotto una finestra e, una volta in strada, ha incrociato un'auto della polizia di pattuglia. Uno dei sequestratori, Daniel Hernandez Morales, 38 anni, è stato arrestato. Il calciatore è rimasto ferito ad una mano nella colluttazione. Si cercano ora gli altri membri della banda di criminali, anche con l'aiuto delle dichiarazioni dell'attaccante. (AGI)