Palermo, chiusa l'era Ballardini, tocca a De Zerbi

Palermo, chiusa l'era Ballardini, tocca a De Zerbi
Roberto De Zerbi e Davide Ballardini 

Roma - Il divorzio si e' consumato ieri ma verra' ufficializzato (con ogni probalita') lunedi'. Davide Ballardini e' ormai il passato del Palermo, mentre il futuro sara' legato al nome di Roberto De Zerbi. La sosta del campionato "facilita" il compito a Maurizio Zamparini che ha il tempo di formalizzare con calma il cinquantottesimo ribaltone in carriera chiudendo l'ingaggio del tecnico numero 48 della sua storia personale di presidente (vulcanico) del nostro calcio. L'ennesima esperienza di Davide Ballardini sulla panchina del Palermo si e' chiusa questa mattina poco dopo le 11, quando ha salutato giocatori e collaboratori abbandonando il "Tenente Onorato" di Boccadifalco, l'impianto militare dove la squadra stava sostenendo l'ultima seduta della settimana.

A meta' allenamento ha rotto gli indugi congedandosi da un gruppo che ritiene non attrezzato per centrare l'obiettivo della salvezza. Sin dai primi giorni di ritiro in Carinzia reclamava rinforzi di qualita', soprattutto, in attacco, ma dopo l'addio a Gilardino, Zamparini si e' presentato con il solo Nestorovski (capocannoniere del campionato croato). Poco per convincere Ballardini a ritentare la "mission impossible" riuscita la scorsa stagione. Ma ancor piu' che un mercato fallimentare, sono state le continue "frizioni" con il presidente ad indurre il tecnico ravennate a gettare la spugna: venerdi' mattina, dopo aver letto su un quotidiano sportivo, le ennesime parole pungenti di Zamparini, ha preso il telefono ed inviato un sms chiaro ed eloquente al "datore di lavoro". Per perfezionare l'uscita (ufficiale) di scena di Ballardini si dovra' attendere l'unedi' giorno chiave per mettere nero su bianco a risoluzione del contratto e buonuscita (300 mila euro sui 400 totali che avrebbe percepito per l'intera stagione).

Nel frattempo, l'era De Zerbi (che a sua volta giovedi' aveva rescisso il contratto che lo legava al Foggia) e' gia' iniziata: per lui contratto biennale a 500 mila euro a stagione. Arrivera' a Palermo domani sera e lunedi' dirigera' il primo allenamento della settimana che culminera' con la partita al Barbera contro il Napoli. Nella sua esperienza in rosanero sara' coadiuvato da Davide Possanzini e dal preparatore atletico, Vincenzo Teresa. De Zerbi, che con i suoi 37 anni sara' il tecnico piu' giovane della serie A, il compito (difficile) di guidare una squadra, sulla carta assai mediocre, verso la salvezza. (AGI)