Esordisce in prima squadra a 13 anni e stabilisce un nuovo record in Gran Bretagna

Esordisce in prima squadra a 13 anni e stabilisce un nuovo record in Gran Bretagna

Il giovanissimo attaccante nordirlandese Christopher Atherton è entrato in campo nella ripresa per il Glenavon nel derby della contea di Armagh vinto 6-0 contro il Dollingstown, in una partita valida per la Coppa di Lega dell'Ulster

nuovo record esordio 13 anni attaccante calcio britannico

© JOSE BRETON / ANADOLU AGENCY VIA AFP - Pallone da calcio

AGI - Esordisce in prima squadra a soli 13 anni e 329 giorni, stabilendo un nuovo record per i campionati di calcio professionistici della Gran Bretagna: protagonista l'attaccante nordirlandese Christopher Atherton che è entrato in campo nella ripresa per il Glenavon nel derby della contea di Armagh vinto 6-0 contro il Dollingstown, in una partita valida per la Coppa di Lega dell'Ulster.

Atherton si è fatto subito notare fornendo un assist per il sesto gol della sua squadra. Con la sua apparizione batte nettamente il record stabilito nel 1980 da Eamon Collins che fu schierato dal Blackpool di Alan Ball all'età di 14 anni e 323 giorni. L'allenatore del Glenavon si è detto felice di aver potuto far giocare Christopher che da nove anni milita nelle giovanili del club e dalla scuola calcio è approdato in prima squadra.

"Il ragazzo è un grande, ho avuto il piacere di seguirlo in questi anni e il suo impegno per diventare un calciatore professionistico è ammirevole, incredibile. Questo è ciò che lo distinge da tanti altri ragazzi della nostra accademia: lavora giorno e notte, mangia il cibo giusto e va a letto all'ora giusta".

Il settore giovanile del Glenavon sforna da anni talenti che poi finiscono nei campionati inglesi ed è probabile che Atherton, capace di giocare in ogni posizione in attacco, possa presto trasferirsi in Inghilterra o in Scozia. Nelle stesse ore del debutto di Atherton un altro giovanissimo, il norvegese Antonio Nusa, è diventato il più giovane marcatore al suo debutto in Champions segnando il primo dei 4 gol del Bruges a Oporto all'età di 17 anni e 189 giorni.

Il record assoluto resta adi Ansu Fati che a 17 anni e 40 giorni segnò all'Inter a San Siro con la maglia del Barcellona nella stagione 2019/2020. A livello mondiale l'esordio più precoce in prima squadra di cui si ha notizia sono i 12 anni e 362 giorni del boliviano Pablo Mauricio Baldivieso che nel 2009 fu mandato in campo dal papà allenatore negli ultimi minuti di Aurora-La Paz Fc. Il ragazzino subì un fallo durissimo e scoppiò in lacrime e l'indomani il club esonerò il padre.

In Europa, restando solo ai cinque maggiori campionati e senza scendere nelle serie inferiori, l'esordiente più giovane è stato il centrocampista della Lazio, Luka Romero, che ha giocato la sua prima partita nella Liga nel giugno 2020, Maiorca-Real Madrid, all'età di 15 anni e 219 giorni. In Italia nel maggio 2021 ci fu l'esordio in Serie A del difensore Wisdom Amey con il Bologna a 15 anni, 9 mesi e un giorno (Bologna-Genoa 0-2) che battè di pochi giorni i precedenti record di Amedeo Amadei e Pietro Pellegri.