Mondiali 2018, stasera Italia-Liechtenstein

Vietato sbagliare, servono gol e punti. Belotti e Immobile al centro dell'attacco

Mondiali 2018, stasera Italia-Liechtenstein
allenamento nazionale Italia Ventura e Izzo a Coverciano (Agf) 

Vaduz - Vincere, meglio se con tanti gol. I tre punti sono obbligatori stasera per l'Italia a Vaduz contro il Liechtenstein, 'cenerentola' del girone G di qualificazione mondiale. Dopo i successi in Israele e Macedonia e il pareggio casalingo con la Spagna, gli azzurri vanno a caccia di altri tre punti per restare in testa alla classifica in compagnia delle Furie Rosse ma servono anche tanti gol per rispondere all'8-0 messo a segno dagli uomini di Lopetegui lo scorso settembre: visto che ai Mondiali va solo la prima classificata, in caso di arrivo a pari punti la differenza reti potrebbe rivelarsi decisiva. Ecco perché stasera è probabile che si vedrà un'Italia d'assalto nonostante Gian Piero Ventura e Gigi Buffon abbiano scelto un profilo basso alla vigilia ("Abbiamo grande rispetto per il Liechtenstein, la priorità è vincere", ha messo in chiaro il ct, "il pallottoliere non mi interessa, la partita prima devi giocarla e interpretarla bene e poi si vedrà", gli ha fatto eco il capitano azzurro, ricordando anche le difficolta' incontrate in passato con le Far Oer). E allora spazio ai due attaccanti italiani più in forma del momento, Belotti e Immobile, con Bonaventura e Candreva sugli esterni per uno spregiudicato 4-2-4. A fare diga in mezzo dovrebbero esserci Verratti e De Rossi mentre a protezione di Buffon, assenti Barzagli e Chiellini, ci saranno Bonucci e Romagnoli, con Zappacosta e De Sciglio sulle corsie.