Luis Enrique ha perso la figlia, uccisa a 9 anni da un tumore

Commozione sui social per la morte della piccola Xana. Per seguirla nelle cure il ct spagnolo aveva lasciato la nazionale a pochi giorni dall'inizio dei Mondiali

Luis Enrique figlia morta cancro
JAVIER SORIANO / AFP
Luis Enrique con la figlia Xana

Luis Enrique, ex allenatore della Spagna, ma anche di Roma e Barcellona, ha annunciato la morte della figlia Xana, 9 anni, colpita da un cancro alle ossa. "Nostra figlia Xana è deceduta nel pomeriggio all'eta' di 9 anni, dopo aver combattuto per 5 intensi mesi contro un osteosarcoma", ha scritto in un comunicato pubblicato su Twitter.

"Ringraziamo tutti per l'affetto ricevuto durante questi mesi e apprezziamo la discrezione e la comprensione", ha continuato. "Ringrazio anche il personale degli ospedali di Sant Joan de Deu e Sant Pau per la loro dedizione e le cure, medici, infermieri e tutti i volontari. Con una menzione speciale alla squadra di cure palliative di Sant Joan de Deu. Ci mancherai molto, ma ti ricorderemo ogni giorno della nostra vita nella speranza che ci incontreremo di nuovo in futuro. Sarai la stella che guida la nostra famiglia".

L'ex ct della Spagna aveva lasciato la nazionale per motivi familiari il 19 giugno scorso.

La Roma è vicina al suo ex allenatore "duramente colpito negli affetti" scrive in un tweet la squadra giallorossa che "si stringe attorno alla famiglia di Luis Enrique in questo momento di dolore. Coraggio Mister".

Numerosi anche i tweet di tifosi, qualcuno ha postato la foto di Luis Enrique sorridente in campo in compagnia della figlia. In tanti hanno sollecitato che domenica la squadra giallorossa scenda in campo nel derby contro la Lazio con il lutto al braccio. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.