Liberato Pulido, attaccante Olympiakos rapito in Messico

Ventiquattro ore da incubo per il giocatore 25enne era stato prelevato da un commando armato a Ciudad Victoria, territorio dei narcos

Liberato Pulido, attaccante Olympiakos rapito in Messico
Alan Pulido - afp

Roma - L'attaccante messicano dell'Olympiacos Pireo, Alan Pulido, rapito a Ciudad Victoria, nel nord-est del Paese centro-americano, e' stato liberato. Lo riferisce Sky News in una breaking news, citando le autorita' locali. Il 25enne calciatore, fresco vincitore del campionato greco con il club ateniese (cinque gol in otto partite), era rientrato in patria da meno di una settimana. Il sequestro e' avvenuto nello Stato Tamaulipas, fra i piu' pericolosi del Messico, dove i rapimenti da parte dei narcos sono all'ordine del giorno. Secondo i media locali l'auto su cui viaggiava di ritorno da una festa sarebbe stata bloccata da altre vetture, poi uomini armati lo avrebbero portato via con la forza, lasciando andar via la fidanzata di Pulido.

Pulido aveva disputato i mondiali in Brasile con la nazionale messicana ma non e' stato convocato per la Coppa America a causa della disputa contrattuale che nel 2014 aveva portato alla rottura con i Tigres di Monterrey, uno dei maggiori club messicani che aveva lasciato nel 2014 dopo una disputa di natura contrattuale. La notizia della liberazione è stata confermata ai media messicani dal suo agente, Felipe Ayala, e dai familiari. Pulido sarebbe lievemente ferito si trova ora all'ospedale di Ciudad Victoria per essere visitato. (AGI)