Europa League, Sassuolo super; 3-0 all'Athletic Bilbao

Reggio Emilia - Prima un lampo di Pol Lirola, poi l'errore di San Jose' sul quale Defrel non si fa pregare e infine il sinistro velenoso di Politano: per il Sassuolo non poteva esserci debutto migliore nella fase a gironi di Europa League. La banda di Eusebio Di Francesco porta a casa l'illustre scalpo dell'Athletic Bilbao con un 3-0 gia' preziosissimo in chiave passaggio del turno. Timido nel primo tempo, il Sassuolo e' tornato a essere il Sassuolo nella ripresa, nonostante i tanti giovani in campo e un avversario di certo piu' scafato e abituato a certi palcoscenici. Ma la squadra di Valverde alla lunga ha pagato un atteggiamento fin troppo prudente e Di Francesco, dal canto suo, ha di che essere soddisfatto. Tutte le sue scelte hanno pagato, dagli esterni di difesa Lirola e Letschert al ritrovato Defrel al centro dell'attacco, passando per un inesauribile Biondini a supporto di Magnanelli e Politano nel tridente ancora privo dell'infortunato Berardi. E una nota di merito va anche a Cannavaro e Acerbi, che di fronte avevano Williams, Raul Garcia e Muniain alle spalle di Sabin Merino, preferito al bomber Aduriz, nel 4-2-3-1 messo a punto dai baschi.

 In un Mapei Stadium semivuoto (forse questa l'unica vera nota stonata della serata), il Sassuolo non parte bene, subendo l'iniziativa dei baschi che in un paio d'occasioni si fanno vedere dalle parti di Consigli, sempre su azione da calcio d'angolo, ma ne' De Marcos ne' Sabin inquadrano la porta. Il Sassuolo e' bravo a non concedere spazi, Di Francesco ha disegnato una squadra corta e con reparti compatti, ma in fase di costruzione la luce non si accende. I movimenti di Sabin Merino mettono a tratti in difficolta' la retroguardia neroverde e al 25', su iniziativa del 24enne spagnolo, arriva il colpo di testa di Muniain che per fortuna di Consigli finisce abbondantemente largo.

I ritmi bassi non favoriscono lo spettacolo, il Sassuolo continua a mostrare grossi limiti in fase offensiva e nel finale di tempo Consigli viene chiamato in causa da Benat prima con un un destro velenoso da fuori e poi direttamente su corner. Un guizzo di Ricci (poi sostituito da Ragusa mentre Valverde butta dentro Susaeta e Aduriz per Williams e Muniain) apre la ripresa che vede un Sassuolo piu' propositivo e al 14' arriva il vantaggio neroverde: tutto merito di Pol Lirola, che con una percussione centrale buca la difesa basca e di sinistro beffa Herrerin. L'Athletic prova a reagire, Aduriz spaventa Consigli, Balenziaga conclude a lato ma alla mezz'ora Defrel sfrutta uno sciagurato retropassaggio di San Jose' e sette minuti dopo il sinistro angolato di Politano non lascia scampo a Herrerin. Un 3-0 che mette in ginocchio i leoni oggi un po' spelacchiati del Bilbao, che rischia di prendere pure il quarto gol se non fosse per il miracolo del portiere su Ragusa. Ma in fondo sarebbe stato troppo, la favola del Sassuolo va gia' bene cosi'. (AGI)