Europa League, la Roma spreca chance vittoria

Per i giallorossi solo 1-1 in Repubblica Ceca - Neroverdi stracciano 3-0 Athletic Bilbao - Figuraccia Inter, perde 2-0 in casa con Hapoel - Paok Salonicco-Fiorentina 0-0

Europa League, la Roma spreca chance vittoria
roma - pizen 

Plzen (Repubblica Ceca) - La Roma spreca l'opportunita' di fare bottino in casa del Viktoria Plzen, nel match d'esordio del Gruppo E di Europa League. I giallorossi di Spalletti, infatti, dopo soli tre giri d'orologio erano gia' in vantaggio con il rigore conquistato da El Shaarawy e trasformato da Perotti. Calo di tensione della Roma che all'11' si vede raggiunta dal colpo di testa di Bakos. Al 32' Nainggolan colpisce la base del palo con il portiere ceko battuto. Nella ripresa trovano spazio in avvio Dzeko e a meta' tempo Totti e Florenzi ma il risultato non cambia. Si chiude in parita' sull'1-1. Si torna quindi con solo un punto dalla trasferta nella terra della birra, sprecando una buona occasione per fare bottino pieno. Tra i bocciati, sicuramente il gioiellino Gerson, rimasto negli spogliatoi alla pausa per far posto a Dzeko e Iturbe, che si impegna ma non convince. La cronaca. Al 2' rigore per la Roma: El Shaarawy sulla sinistra entra in area e viene atterrato da Mateju. Buquet non ha dubbi e indica il dischetto. La trasformazione di Perotti che parte lentamente e manda la palla nell'angolino basso alla destra di Bolek che resta fermo in piedi. Il Viktoria Plzen non si scoraggia e prova a spingere e, all'11' gia' pareggia. Un'azione sul quale il centrocampo giallorosso ha permesso a Zeman di effettuare il cross dalla sinistra senza che nessuno lo pressi, con Juan Jesus che perde la sfida di testa con Bakos che mette alle spalle di un Alisson che si fa prendere in contro tempo. Al 23' il portiere brasiliano non si fa sorprendere dal colpo di testa ravvicinato di Duris sulla punizione dalla destra di Zeman.

Al 32' palla-gol per la Roma: la conclusione di Nainggolan, servito da El Shaarawy, trova la base del palo alla sinistra di Bolek battuto. Un minuto piu' tardi tiro-cross dall'out sinistro sempre del piccolo faraone e Hejda nel tentativo di anticipare Gerson, mette la palla in corner rischiando anche l'autogol. Al 36' lancio per Iturbe che cicca la palla, permettendo a Bolek una facile parata. La Roma chiude il tempo in attacco, con Perotti che al 44' dalla linea di fondo a sinistra mette una palla pericolosissima che danza davanti la porta del Viktoria senza che nessuno riesca ad intervenire. Si torna negli spogliatoi sull'1-1 e senza recupero. Si riprende da dove si era lasciato, con la Roma in attacco. Dopo un calcio d'angolo conquistato da Iturbe, la palla finisce a Dzeko, entrato al posto dell'evanescente Gerson, che colto di sorpresa non riesca a indirizzarla in rete. All'8' spettacolare deviazione in corner di Manolas in spaccata su cross di Duris. El Shaarawy lancia a centro area Dzeko che pressato da Bolek non riesce a deviarla verso la rete. Al 12', tiro dal limite di Paredes di poco alto. Alla mezzora Bolek nel tentativo di anticipare Dzeko esce dall'area e colpisce malamente la palla con i piedi che si impenna e finisce per sua fortuna in corner. Al 22' Spalletti si gioca entrambe le sostizioni ancora a sua disposizione con Florenzi per Iturbe e Totti per El Shaarawy. Pivarnik risponde con Petrzela per Zeman. Il capitano giallorosso al 31' serve una pregevole palla per Dzeko che pero' non ci arriva. Al 33' sostituzione in attacco per il Viktoria con Krmencik per Duris. Al 39' tocca a Bakos lasciare spazio a Poznar.La Roma spinge ma senza tanta sostanza, se non un altro pregevole pallone di Totti per Dzeko che lascia rimbalzare la palla e perde l'occasione di battere a rete. Al 49' Alisson vola a deviare in corner. Finisce in parita', 1-1. (AGI)