Calciopoli, Tar respinge ricorso Juve contro il Coni

I magistrati: caso già stato trattato nel lodo arbitrale che dette torto ai bianconeri

Calciopoli, Tar respinge ricorso Juve contro il Coni
Tifosi della Juventus festeggiano la vittoria del quinto scudetto consecutivo

 Roma- Il ricorso proposto dalla Juventus contro il Coni per ottenere il risarcimento del danno subito a seguito della revoca dello scudetto e conseguente retrocessione e' stato respinto lo scorso 18 luglio dal Tar del Lazio perche' il Tribunale ha ritenuto che "l'intera vicenda fosse gia' stata trattata in un precedente ricorso, presentato sempre dalla Juventus nel 2006, e poi abbandonato dalla societa', che preferi' ricorrere al lodo arbitrale da cui tuttavia usci' sconfitta". E' quanto si legge nella sentenza pubblicata dalla prima sezione ter del Tar che contiente le motivazioni della decisione assunta in merito alle vicende di calciopoli. 

"l Tar non può pronunciarsi se lo ha già fatto il collegio arbitrale", si legge nella sentenza. La questione risale allo scandalo Calciopoli che portò alla retrocessione in B della Juventus ed all’assegnazione dello scudetto 2005-2006 all'Inter.

Dala Figc è trapelata sodisfazione per la sentenza e si fanotare che il giudice ha accolto in pieno la tesi della memoria difensiva presentata da Via Allegri. Il club bianconero si è riservato di valutare "i prossimi passi per tutelare le ragioni della società". (AGI)