Juventus, Marotta "Cuadrado ci piace, Zaza per ora resta"

Torino - Grande entusiasmo a Villar Perosa, dove per la tradizionale amichevole in famiglia tra Juventus A e Juventus B sono accorse circa diecimila persone. E' l'ultima amichevole dei bianconeri prima dell'inizio della stagione. Ai microfoni di Sky Sport l'amministratore delegato Beppe Marotta ha fatto il punto sul mercato, a partire dalla mancata cessione di Zaza al Wolfsburg. "Non è successo niente di particolare, sono le solite dinamiche di mercato che si verificano quando una squadra si interessa ad un giocatore ma appena si arriva alla conclusione sorgono problematiche e l'affare salta. Zaza (regolarmente presente a Villar Perosa, ndr) per ora è a tutti gli effetti un giocatore della Juventus e siamo contenti di tenercelo".

Il ritorno di Cuadrado? "Non nascondiamo che con lui abbiamo vissuto un'esperienza estremamente positiva, è un giocatore molto gradito a noi e alla squadra, se si apre uno spiraglio con il Chelsea, sempre nel rispetto del club inglese che ne detiene il cartellino, saremmo molto contenti di riaverlo con noi. L'affare si definira' eventualmente entro pochi giorni".

Stesso discorso per Pereyra: "E' richiesto da diverse squadre, tra le quali il Watford della famiglia Pozzo, per la quale lui ha già lavorato all'Udinese. Fra il club e il giocatore c'è stato un contatto legittimo. Siamo in attesa di capire la volontà del giocatore, anche in questo caso è questione di qualche giorno". I tifosi sembrano comunque entusiasti della campagna estiva e si sono presentati in massa nel feudo degli Agnelli: "E' un appuntamento ormai storico che esalta il rispetto dei valori e dell'appartenenza che hanno sempre contraddistinto questa società, gestita ormai da cento anni dagli Agnelli. Questa amichevole è un passaggio storico che conferma il sentimento di appartenenza della famiglia Agnelli e dei tifosi verso questi colori".

La Juve è a caccia di un centrocampista per sostituire Pogba, si parla di Matuidi e Brozovic: "Ci tengo a sottolineare come il 95% del lavoro sia stato svolto, acquistando giocatori di grande carisma e prospettiva. Sono partiti giocatori importanti come Morata e Pogba sostituiti con i vari Higuain, Pjaca e Pjanic ma non nascondo che per completare l'organico siamo alla ricerca di un centrocampista. Solo che non è facile trovarne uno all'altezza della grandissima qualità di questo gruppo, si fa fatica a trovarne due o tre disponibili. Inoltre - ha aggiunto Marotta - vorrei sottolineare che nel nostro centrocampo si stanno ricandidando autorevolmente Asamoah, che ha risolto i problemi al ginocchio, e Lemina, che ha guadagnato posizioni su posizioni e si candida come nuovo titolare del centrocampo". (AGI)