Arriva la Juve B e la Roma (senza Dzeko) rischia tutto

La partitissima dell'Olimpico di domenica sera può valere il sesto scudetto di fila per i bianconeri

Arriva la Juve B e la Roma (senza Dzeko) rischia tutto

Sale l'attesa per la partitissima di domenica sera all'Olimpico di Roma. Non è una partita normale, e non solo perché è Roma-Juventus. E' particolare perché potrebbe significare per la Vecchia signora il record assoluto di sei scudetti consecutivi. Mentre per i giallorossi privi di Dzeko infortunatosi nella gara col Milan - a parte la soddisfazione di battere la rivale di sempre e di avvicinarla in classifica (senza speranze concrete di insediarne il successo finale) - è importante vincere per tenere a distanza il Napoli ed evitare come lo scorso anno il sorpasso in classifica che significherebbe preliminari di Champions League. In una intervista pubblicata sul sito di Mediaset, Massimiliano Allegri comunica che lascerà molti campioni a riposo in vista delle finali di Coppa Italia e di Champions e avverte: "Non sarà facile, sarà una partita dura e tosta. Bisogna fare un passo alla volta con molta calma e senza fretta. E' un momento bello, ora bisogna raccogliere".

Su TuttoSport l'allenatore bianconero rende omaggio a Francesco Totti, giunto alla fine della sua straordinaria carriera: "Ha illuminato il calcio italiano per 20 anni". Su Jmania.it si legge che, comunque andranno le cose all'Olimpico di Roma, la Juventus festggerà il suo sesto scudetto il 21 maggio dopo Juve-Crotone con una passerella cittadina su un pullman scoperto che si fermerà a Piazza Castello dove, su un palco, si esibiranno, tra gli altri, Eros Ramazzotti e Francesco Gabbani. Stando ai pronostici, infine, si legge sul Corriere dello Sport che i bookmaker danno la vittoria della Roma e quella della Juve praticamente alla pari (2,60 contro 2,70) mentre meno probabile il pareggio (3,40).