Sbaglia appartamento, ucciso 23enne star Nba

Bryce Dejean-Jones, guardia dei New Orleans Pelicans, vittima di un tragico malinteso a Dallas

Sbaglia appartamento, ucciso 23enne star Nba
Bryce Dejean-Jones 

Dallas (Stati Uniti) - Tragedia nel mondo Nba. Il Bryce Dejean-Jones, guardia ventitreenne dei New Orleans Pelicans, è stato ucciso in una sparatoria a Dallas. Secondo le prime indagini della Polizia il cestista era andato a trovare la madre di sua figlia che festeggiava il primo compleanno, ma ha sbagliato appartamento. Non ricevendo risposta dall'interno avrebbe cercato di sfondare la porta; ma l'uomo che dormiva all'interno, per la paura ha preso una pistola e ha fatto fuoco.

Secondo la ricostruzione del 'Dallas Morning News', l'uomo ha raccontato di aver sentito qualcuno bussare alla porta ed entrare. Successivamente, la porta della sua camera da letto è stata aperta a calci, il che lo ha spinto a sparare. Dejean-Jones ha lasciato l'abitazione e si è accasciato al suolo nella veranda. E' morto dopo il ricovero in ospedale.

La mamma della figlia della vittima vive al quarto piano. Dopo una passeggiata insieme, era tornata nel suo appartamento, mentre l'atleta si era trattenuto ancora un po' fuori e al rientro, non essendo mai stato prima nell'edificio, è salito al terzo. In Texas l'omicidio in difesa della violazione della proprietà privata è legale. Dejean-Jones aveva disputato 11 partite, ma la sua stagione era finita per una operazione subita dopo la rottura del polso destro.

"E' con profonda tristezza che in New Orleans Pelicans riconoscono la scomparsa inprovvisa di Bryce Dejean-Jones. Siamo devastati per la tragedia di questo giovane che aveva un futuro promettente davanti a sé. I nostri pensieri e le nostre preghiere in questo momento difficile sono per la famiglia", si legge in un comunicato diffuso dai Pelicans.