Atletica: ottimo Schwazer in allenamento (ufficioso) sui 20 km

(AGI) - Roma, 4 ott. - Alex Schwazer non smette di stupire eoggi pomeriggio nell'allenamento-test sulla 20 chilometri hacoperto la distanza attorno all'ora e 19 minuti. Il crono,ufficioso e non omologabile perche' il marciatore altoatesinoe' attualmente squalificato (fino al 29 aprile 2016) per i notifatti di doping del luglio 2012, parla di 1 ora 18'57. Iltempo, in un'ipotetica graduatoria mondiale, sarebbe il sestodel 2015. La prova si e' svolta lungo le strade di Roma su uncircuito di 1.343 metri. Costante, come nella 10 km su pista aTagliacozzo, la sua tabella di

(AGI) - Roma, 4 ott. - Alex Schwazer non smette di stupire eoggi pomeriggio nell'allenamento-test sulla 20 chilometri hacoperto la distanza attorno all'ora e 19 minuti. Il crono,ufficioso e non omologabile perche' il marciatore altoatesinoe' attualmente squalificato (fino al 29 aprile 2016) per i notifatti di doping del luglio 2012, parla di 1 ora 18'57. Iltempo, in un'ipotetica graduatoria mondiale, sarebbe il sestodel 2015. La prova si e' svolta lungo le strade di Roma su uncircuito di 1.343 metri. Costante, come nella 10 km su pista aTagliacozzo, la sua tabella di marcia. Aperta la prova con unparziale di 3'57" al primo chilometro, Schwazer e' transitatoin 19'25 ai 5 km e 39'00 ai 10 km. L'intera prova, che non haavuto alcun valore statistico proprio lo status del marciatoredi Calice di Racines e' quello di squalificato, e' stataoggetto di rilevamenti video e di analisi con apparecchiatureelettroniche. Il test ha anche concluso la prima fase dipreparazione. La seconda, che iniziera' tra qualche settimana ottobre,sara' direttamente mirata in preparazione delle gare, possibilisolo quando la squalifica cessera'. Intanto, domani pomeriggioa partire dalle ore 17, Alex siedera' dinnanzi alla SecondaSezione del Tribunale Nazionale Antidoping del Coni che sipronuncera' circa l'eventuale sospensione anticipata dellasqualifica richiesta nella scorsa primavera dallo stessoSchwazer. Sicuro e' che ai primi di maggio 2016, a squalificacomunque terminata, l'allievo di Sandro Donati potra'partecipare alla Coppa del mondo di marcia a Cheboksary inRussia e che per la marcia italiana sara' prezioso trials invista delle Olimpiadi di Rio de Janeiro. (AGI) .