Antonio Conte si dimette. Tevez, "Grazie, sei un campione"

(AGI) - Torino, 16 lug. - Antonio Conte non siedera' sullapanchina della Juventus nella prossima stagione. Il tecnicoleccese, reduce da tre scudetti di

Antonio Conte si dimette. Tevez, "Grazie, sei un campione"

(AGI) - Torino, 16 lug. - Antonio Conte non siedera' sullapanchina della Juventus nella prossima stagione. Il tecnicoleccese, reduce da tre scudetti di fila con i bianconeri e inscadenza di contratto nel giugno 2015, ha rassegnato ledimissioni. "C'e' da comunicare la rescissione consensuale delcontratto tra me e la Juve, che ci legava ancora quest'anno".Cosi' Conte, attraverso la tv ufficiale della societa'bianconera, ha annunciato la rescissione consensuale delcontratto con la Juventus.

Agnelli ringrazia Conte: sei stato un grande condottiero

"C'e' stato un percorso incui ho maturato delle percezioni, delle sensazioni che mi hannoportato a questa decisione", spiega ai microfoni di JuventusChannel Antonio Conte, precisando pero' che "vincere e'difficile e comporta tanta fatica ovunque e in una societa'come la Juventus, che vanta una tradizione di vittorie cosi'importante e dove c'e' l'obbligo della vittoria, puo' esserepiu' faticoso rispetto ad altre parti. Ma chi ha dimostrato diessere un vincente sopporta bene la fatica e le pressioni chene conseguono".

Tevez: "Grazie di tutto sei un campione"

Da Conte un profondo grazie ai tifosi "per quello che mihanno dimostrato in tutti questi anni, sia come allenatore checome calciatore. Mi sono sempre stati vicini, mi hanno fattosentire il loro amore. C'e' l'orgoglio di un percorso fatto inquesti tre anni, qualcosa di storico, con tre scudetti e dueSupercoppe italiane, il record di punti: tutto questo nessunopotra' togliercelo. Ringrazio tutti i miei calciatori che mihanno permesso di diventare un tecnico vincente, che mi hannoaiutato a crescere sotto tanti punti di vista".

"Ringrazio la societa', Andrea Agnelli che mi ha scelto treanni fa, in un momento non facile per la Juve. Ringrazio lostaff tecnico e tutte le persone che hanno lavorato assieme ame per rendere vincente questa Juventus", dice ancora. Alfuturo "ci pensero' domani. La Nazionale? In questo momentopenso al presente, alla decisione presa e maturata". (AGI)