Allegri al posto di Conte, Roma soffia Iturbe a Juve

(AGI) - Roma - La guida della panchina bianconera chepassa da Antonio Conte a Massimiliano Allegri e poi l'annuncioche con il  [...]

Allegri al posto di Conte, Roma soffia Iturbe a Juve
(AGI) - Roma, 16 lug. - La guida della panchina bianconera chepassa da Antonio Conte a Massimiliano Allegri e poi l'annuncioche con il nuovo tecnico arriva anche una riflessione sulmercato. E cosi' Iturbe non e' piu' ufficialmente nel mirinodella Juve. Anzi, il giocatore argentino che milita nel Veronae' praticamente un nuovo acquisito della Roma. Da ieri notte ilgiocatore e' nella capitale, in un albergo assieme alalfamiglia. Previste per domani mattina le visite mediche, chesaranno seguite dalla firma del contratto e dall'ufficialita'del passaggio dal Verona alla Roma, si dice per una cifra fra i28 e i 31 milioni di euro (oscilla per via dei bonus). Algiocatore andranno 1,6 milioni l'anno piu' eventuali bonus.Dunque in meno di 24 ore il calcio italiano ha vissuto sorpresee annunci uno dietro l'altro. Non senza meraviglia di alcuni elo scetticismo di altri, a proposito proprio dell'avvento diMax Allegri sulla panchine dei campioni d'Italia.L'ufficialita' dell'arrivo dell'ex Milan e' arrivata oggi nelprimo pomeriggio, con la presentazione allo Juventus Stadium, eafare gli onori di casa e' stato il dg Beppe Marotta. Il qualeha spiegato che "si chiude un capitolo vincente e se ne apreimmediatamente un altro che vede sempre la Juventusprotagonista. L'obiettivo e' quello di continuare a vincere equindi abbiamo dovuto agire con una velocita' estrema e abbiamoidentificato quello che poteva essere il profilo piu' adattoper sostituire un allenatore vincente come Antonio Conte. Eccoperche' abbiamo scelto Massimiliano Allegri. Apriamo questocapitolo con i principi e con gli ideali insiti nella nostrastoria e con l'obiettivo di continuare questo filone disuccessi". Parola poi ad Allegri, che ha ammesso il 'fulmine a cielsereno' ieri "quando sono stato chiamato, sono molto contento,sono felice, so quella che e' l'importanza di allenare laJuventus e da domani iniziero' a lavorare per andare incontro auna stagione vincente e per questo ci vuole un'organizzazionedel lavoro. Sono stato chiamato qui per questo, perche' laJuventus e' una societa' che ha storia e tradizione e stacostruendo il presente e il futuro. Sono qui per mettermi adisposizione della societa', dei giocatori e per cercare dicontribuire ai successi di questa societa'". Allegri ha parlatodi "onore" allenare la Juventus. Ma sa che la prima missionesara' quella di conquistare i tifosi: "Capisco il loroscetticismo e cerchero' di conquistarli con il lavoro, ilrispetto e la professionalita'. Avranno modo di conoscermi, hofatto quattro anni di Milan e quindi credo di essere preparatoe pronto a continuare questa striscia di risultati e magari dimigliorarli. La squadra in Italia ha dominato, sicuramentebisognera' migliorare in Champions, la societa' ha unastrategia oculata per cercare di rinforzare la squadra erenderla competitiva in Italia e anche in Europa". Una delledomande chiave e' sicuramente sul rapporto con Pirlo. "ConAndrea ho un ottimo rapporto - ha detto il tecnico -, non cisiamo ancora sentiti perche' fino a due ore fa non eroallenatore della Juventus. Andrea e' un campione e fino aquando e' stato il Milan con me ha sempre giocato e sono felicedi ritrovarlo". "Ha fatto anni indimenticabili al Milan e lista facendo alla Juventus. Quell'anno li' (2010/2011, ndr)Andrea subi' una serie di infortuni e fatico' a rientrare. Allafine successe che ando' via, la societa', io e Andrea prendemmoquesta decisione. Sono fortunato perche' dopo tre anni loritrovo e mai ho messo in discussione le qualita' di Andreaanche perche' sarei un matto. Il suo ruolo? E' davanti alladifesa". A proposito di ruoli, Allegri ha spiegato di non averintenzione di stravolgere il piano tattico creato da Conte e lasua Juve dovra' fare bene in A come in Champions: "Cigiocheremo il campionato fino alla fine. E in Europa abbiamo ildovere di fare una grande Champions perche' la Juventus meritadi stare nelle prime otto". Allegri stasera incontrera' lasquadra per la prima volta e da domani iniziera' a lavorare, manon teme l'appagamento del gruppo dopo tre scudetti di fila. Eha citato l'Avvocato Agnelli, "la prossima vittoria e' semprela piu' bella". (AGI).