Alle 18 il derby della Mole, Juve vuole rafforzare primato

(AGI) - Torino, 30 nov. - "Non paura ma rispetto". MassimilianoAllegri non si fida e fa bene. In una settimana caratterizzatadagli sfotto' di Andrea Agnelli con Urbano Cairo, l'allenatoredella Juventus si avvicina al suo primo derby della Mole consaggia prudenza. I pronostici sono tutti per i bianconeri, chenon perdono contro il Toro dal '95 e che non subiscono gol dal2002, ma la storia insegna che una stracittadina puo' sempreregalare sorprese. Ecco perche' Allegri manda in campo lamiglior formazione, con Evra a sinistra al posto dellosqualificato Padoin e Vidal dietro la coppia

(AGI) - Torino, 30 nov. - "Non paura ma rispetto". MassimilianoAllegri non si fida e fa bene. In una settimana caratterizzatadagli sfotto' di Andrea Agnelli con Urbano Cairo, l'allenatoredella Juventus si avvicina al suo primo derby della Mole consaggia prudenza. I pronostici sono tutti per i bianconeri, chenon perdono contro il Toro dal '95 e che non subiscono gol dal2002, ma la storia insegna che una stracittadina puo' sempreregalare sorprese. Ecco perche' Allegri manda in campo lamiglior formazione, con Evra a sinistra al posto dellosqualificato Padoin e Vidal dietro la coppia Tevez-Llorente,con in mezzo Marchisio, Pogba e Pirlo. I granata, reduci dallosfortunato tiro al bersaglio contro il Bruges in Europa League,rispondono col 3-5-2, affidandosi in attacco ai due grandi ex,Amauri e Quagliarella, sperando che diano un dispiacere allaVecchia Signora. Poi, sara' come sempre cuore granata controqualita' bianconera. Arbitra Orsato di Schio. (AGI).