Gli Obama finiranno su Netflix. Ma a fare cosa?

No, non sarà una serie tv. Né un palcoscenico dal quale attaccare Trump. Ma un paio di idee sono allo studio

Gli Obama finiranno su Netflix. Ma a fare cosa?

No, non sarà una serie tv. Quindi niente binge watching sul divano per conoscere tutto della love story tra Barack e Michelle Obama e degli otto anni passati alla Casa Bianca. Del resto la regina Elisabetta ha dovuto farsi 65 anni sul trono prima che Netflix​ le dedicasse una serie come 'The Crown'. Eppure il negoziato tra l'ex presidente e la piattaforma video on-demand è in fase avanzata e l'idea è di affidare agli Obama un programma di alto profilo.

Secondo i termini di un accordo proposto, ma non è ancora definitivo, Netflix pagherebbe Obama e sua moglie, Michelle, per contenuti esclusivi che sarebbero disponibili solo sul servizio di streaming, che ha quasi 118 milioni di abbonati in tutto il mondo. Il numero di episodi e i formati per gli spettacoli non sono stati decisi.

Obama non intende utilizzare i suoi spettacoli Netflix per rispondere direttamente al presidente Trump o ai critici conservatori, secondo fonti citate dal New York Times

Un'idea è di far moderare a Obama conversazioni su argomenti che hanno dominato la sua presidenza - assistenza sanitaria, diritti di voto, immigrazione, politica estera, cambiamenti climatici - e che continuano a dividere un elettorato americano polarizzato durante la presidenza Trump.

Un'altra idea è di affidare un programma a Michelle su argomenti come l'alimentazione, che ha sostenuto mentre era First Lady.

 Secondo le fonti gli Obama sono stati contattati anche da Apple e Amazon per le rispettive piattaforme di video on-demand. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it