Netflix vince l'asta e si aggiudica i servigi dei due creatori di Game of Thrones

Amazon e Disney sono rimaste a bocca asciutta. L'accordo vale una cifra intorno ai 200 milioni di dollari. E quello di Benioff e Weiss potebbe non essere l'ultimo acquisto per la piattaforma streaming

netflix got benioff weiss
KEVIN WINTER / GETTY IMAGES NORTH AMERICA / AFP
David Benioff e DB Weiss

E alla fine la spunta Netflix. La piattaforma per contenuti video in streaming più popolare del mondo si è aggiudicata, firmando un accordo che pare sfiori i 200 milioni di dollari, l’asta per portarsi a casa due delle firme più richieste del campo: David Benioff e DB Weiss. I due, per chi non fosse avvezzo alla visione di serie tv, sono i creatori di Game Of Thrones.

Un’asta che, come racconta Variety, pare non sia stata affatto semplice, con tutti i colossi del settore impegnati per aggiudicarsi i futuri lavori dei due sceneggiatori, sperando chiaramente possano avere la medesima fortuna di GoT, universalmente considerata una tra le più belle e appassionanti serie tv di sempre.

Alla volata finale pare che insieme a Netflix fossero arrivate vicine al traguardo anche Amazon, che ha già ingaggiato Bryan Cogman, co-produttore nel team GoT e che è stato momentaneamente impegnato nelle consulenze per la realizzazione della serie dedicata a “Il Signore degli Anelli”; e Disney che, tramite l’incorporata Lucasfilm, è già al lavoro con Benioff e Weiss per lo sviluppo di un film della saga di “Star Wars”, che finirà in sala nel 2022.

Ma alla fine i due hanno scelto: “Abbiamo fatto un percorso bellissimo con HBO per più di un decennio e siamo grati a tutti quelli che ci hanno fatto sentire sempre a casa. - hanno dichiarato Benioff e Weiss - Negli ultimi mesi abbiamo trascorso molte ore a parlare con Cindy Holland e Peter Friedlander, oltre a Ted Sarandos e Scott Stuber (staff Netflix).

Ricordiamo le stesse scene degli stessi film degli anni '80; adoriamo gli stessi libri; siamo entusiasti delle stesse possibilità di narrazione. Netflix ha creato qualcosa di sorprendente e senza precedenti, e siamo onorati che ci abbiano invitato a unirci a loro”. D’altra parte anche l’azienda, che ha lasciato carta bianca per il loro lavoro, ha di che festeggiare: “Siamo entusiasti di dare il benvenuto ai maestri narratori David Benioff e Dan Weiss su Netflix. - ha dichiarato Ted Sarandos, Chief Content Officer di Netflix - Sono una forza creativa e hanno deliziato il pubblico di tutto il mondo con la loro narrativa epica. Non vediamo l'ora di vederli all’opera”.

Sempre secondo Variety, Benioff e Weiss potrebbero non essere gli ultimi ad approdare in casa Netflix che è già dal 2017 che raccoglie sotto la sua ala i migliori creativi della tv moderna americana. Il meccanismo, in pratica, è simile a quello del calciomercato dove si prova a soffiare i migliori talenti alle squadre avversarie; in questo momento molta attenzione è rivolta al futuro di JJ Abrams, il creatore di “Lost”, la serie tv che per prima ha imposto quella struttura narrativa che oggi viene utilizzata in tutti i lavori e soprattutto ha fatto la fortuna del genere. Abrams, che dopo la fine di “Lost” è stato molto impegnato al cinema, risulta nel taccuino di WarnerMedia e Apple. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.