Cosa si è visto in tv nel quarto mercoledì del #restoacasa

Cosa si è visto in tv nel quarto mercoledì del #restoacasa

Signorini cita Confucio, la Cuccarini insegna come igienizzare i cani, ma la star è Conte

programmi tv coronavirus conte

©  
ELIANO IMPERATO / CONTROLUCE - Giuseppe Conte nelle case degli italiani

Il meglio della programmazione televisiva di questo nuovo mercoledì in quarantena. Da Signorini che cita Confucio a Lorella Cuccarini che insegna come igienizzare i cani. Ma alla fine la star è sempre Conte.

Maratona. “ I  bimbi a casa sono un problema, dai miei vicini di casa prima non sentivo nulla ora arrivano urla e strepiti legati alla gioiosità e alla voglia di fare dei figli. Mi rendo conto della difficoltà di chi ha bambini piccoli da gestire, ma siamo al primo miglio di una maratona che non è finita”. Il virologo Fabrizio Pregliasco con il suo maglioncino d'ordinanza a Mattino 5 (Canale 5) tra le prime tappe del suo giro di giostra televisivo quotidiano, ha cominciato a esternare i suoi dubbi sulla disposizione che permette di far uscire i bambini. 

 

Panella, presente. Dopo due giorni di assenza  (“Tiziana ha una lieve indisposizione” aveva spiegato con i termini delle vecchie giustificazioni scolastiche Alessio Orsingher che l’aveva sostituita) oggi al timone di Tagadà (la7) è tornata la conduttrice Tiziana Panella. Sfoggiando un orecchino rosso e uno verde.

Olio di malaleuca. Lorella Cuccarini, ospitando il famoso veterinario Federico Coccia a La vita in diretta (Raiuno) chiarisce che non è il caso di seguire “consigli sciagurati come quello di igienizzare le zampe dei nostri amici animali con la varechina”, riferendosi, senza dirlo, alla competitor D’Urso (da lei un veterinario giorni fa aveva parlato di candeggina, seppur molto diluita, scatenando polemiche sui social) .  “La candeggina è un sale molto forte, deve essere molto diluita perché può essere corrosiva” spiega lui, ma Cuccarini pretende una presa di posizione più netta: “Non dobbiamo proprio usarla”. “Sì non dobbiamo usarla, meglio il tradizionale acqua e sapone cambiando la garzetta per ogni zampa”. Non solo:  Coccia ha  scoperto che funziona molto bene anche il “tea tree oil, che sarebbe olio essenziale di malaleuca”. Ovviamente a casa ce l’abbiamo tutti. 

Creaturella. Indifferente alla petizione  su Change.org che dopo la preghiera dell’eterno riposo in diretta con Salvini la vorrebbe fuori dalla tv, e agli strali del supermanager tv Lucio Presta che l’ha appena definita “suora laica in paillettes” la D’Urso è inarrestabile, tra interviste agli esperti , bambini che danno lezioni on line e il servizio sull’infermiera Laura positiva al coronavirus e tristemente costretta a starsene in una stanzuccia, lontana da suo figlio: “Grazie Laura per averci fatta entrare nella tua casa e magari ci rivediamo presto, quando potrai riabbracciare la tua creaturella”.

Desperate Littizzetto: “Ho pulito l’altro giorno e la polvere si è già riprodotta, che fatica l’aspirapolvere e con i panni mi servono otto braccia come i polpi...”. Stesa sul divano, in versione Desperate houswives tendenza coronavirus, la testimonial Littizzetto sembra la protagonista di un istant-spot dei famosi panni per la pulizia. Invece la pubblicità è in onda da gennaio, parecchio presaga.

Niente Pasquetta/1. “Si avvicina la Pasqua e quindi andiamo a fare la Pasquetta? Assolutamente no, dobbiamo stare a casa nel rispetto del distanziamento sociale”. Il capo della Protezione civile Angelo Borrelli durante la rituale conferenza stampa delle 18, dopo aver illustrato le cifre del contagio (aumentano i positivi, i guariti, diminuiscono i decessi e, di parecchio, i ricoveri in terapia intensiva).

Niente Pasquetta/2.  Nella conferenza stampa in  diretta da Palazzo Chigi, alle 20,30 Conte annuncia e spiega agli italiani il nuovo dpcm che proroga le misure di contenimento fino al 13 aprile: “Non siamo nella condizione di allentarle, vanificheremmo gli sforzi fatti fin qui”. Il premier si dice dispiaciuto che  le nuove misure capitino nel mezzo di una  solennità come la Pasqua, “ma lo sforzo ci consentirà di cominciare a valutare la prospettiva di entrare nella fase 2, di allentamento graduale e di convivenza con il virus”. Poi ci sarà una fase 3, quella “dell’ uscita dall’emergenza, della ricostruzione e del rilancio”. 

Intemerate:  “Sta seguendo le intemerate di Renzi?” chiede Andrea Scanzi del Fatto quotidiano al premier Conte intervistato a Accordi e disaccordi (Nove). “mi confronto costantemente con i rappresentanti di Italia viva nel governo e con loro ho un confronto molto chiaro e pragmatico, e poi in questi giorni non ho neanche il tempo di rincorrere le varie agenzie di stampe dove i vari leader rilasciano quelle che lei chiama intemerate. Sono assolutamente concentrato sull’emergenza sanitaria, economica e sociale”.

Confucio. Al Grande Fratello vip (Canale 5) va in onda la penultima tappa, la semifinale: “Un viaggio cominciato quasi tre mesi fa, sembra ieri. Le emozioni si mescolano con quello che arriva da fuori”, introduce il conduttore Alfonso Signorini spiegando che Paolo (Ciavarro ) Patrick (Pugliese) e Antonio Zequila se la giocano al televoto. Salutando i “vipponi” come li chiama lui, Signorini punta a tirarli su rispetto alla tragedia del coronavirus  con “una frase meravigliosa di Confucio” che ha letto in questi giorni a casa. “Diceva che le stelle durante la notte non sono altro sono buchi nel  cielo da cui arriva la luce dell’infinito e noi siamo come la notte, però vediamo una luce lontana, perché al fondo c’è l’infinito, la luce della vita”. I concorrenti lo guardano un po’ smarriti. Ma all’ #andràtuttobene scatta l’applauso.