Non solo Rita Pavone. Anche l'ex sindaco di Riola Sardo ce l'ha con i Pearl Jam

La polemica sull'appello per i migranti della band di Seattle ha preso una deriva inarrestabile

pearl jam sindaco riola sardo rita pavone
 Afp
 Pearl Jam

C'è un meme che gira su Internet: Eddie Vedder che digita nella barra delle ricerche di Google: "who the fuck is Rita Pavone". Letteralmente: "chi c.... è Rita Pavone". Ora è solo questione di tempo e ne spunterà uno con "where the fuck is Riola Sardo", perché tra i suoi nuovi nemici il cantante dei Pearl Jam può annoverare anche l'ex sindaco di questo paesino sardo di duemila abitati in provincia di Oristano, noto per le colonie di fenicotteri rosa e un fiume dalle acque quasi immobili. 

A Ivo Zoncu, un tempo primo cittadino in quota Fratelli d'Italia, non è piaciuto che durante il concerto di Roma il cantante della band di Seattle abbia chiesto al governo italiano di "aprire i porti" e ha deciso di esprimere il proprio dissenso su Facebook appellandosi nientemeno che al ministro dell'Interno, Matteo Salvini, perché li faccia arrestare. E lo ha fatto proprio mentre i Pearl Jam si esibivano in una serata privata in Costa Smeralda. 

"Salvini arresta Pearl Jam: i complici degli assassini che commerciano carne umana, devono essere imprigionati tutti: giornalisti, artisti, religiosi, pseudopolitici, pseudo uomini di legge, pseudo scrittori. I complici degli schiavisti devono essere arrestati!" ha scritto Zoncu in maiuscolo e con grande dispendio di punti esclamativi. Poche decine di 'like', una sessantina di condivisioni, ma il suo monito/sfogo/appello è diventato trend topic su Twitter, dove si è scatenata la stessa ironia che pochi giorni prima aveva preso di mira Rita Pavone.

Alla cantante del 'Ballo del mattone' e di 'Datemi un martello' non era piaciuta la scena di Vedder che, durate il concerto all'Olimpico, imbraccia la chitarra acustica e attacca la cover di "Imagine" di John Lennon mentre sul maxischermo appare il disegno di un salvagente, con all'interno gli hashtag #apriteiporti e #saveisnotacrime. Condividendo su Twitter il servizio di Sky dedicato alla performance, era sbottata: "Ma farsi gli affari loro no?". E la polemica era divampata rapida e feroce.

Ma tornando all'ex sindaco di Riola Sardo, la pioggia di tweet ironici e articoli beffardi non lo ha scalfito, anzi Zoncu ha alzato la posta dello scontro con i 'benpensanti' con un nuovo post su Facebook. E siamo ancora all'inizio...

 

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it