La prima semifinale dell'Eurovision Song Contest

La prima semifinale dell'Eurovision Song Contest

Dei 17 Paesi in gara oggi, in 10 passeranno il turno e accederanno alla finale di sabato 14 maggio

eurovision song contest prima serata

I presentatori dell’Eurofestival

AGI - Il conto alla rovescia è finito. Al via con la prima semifinale al Pala Olimpico di Torino la 66esima edizione dell'Eurovision Song Contest di Torino. Dei 17 Paesi in gara oggi, in 10 passeranno il turno e accederanno alla finale di sabato 14 maggio. La seconda semifinale si terra' giovedi' 12 maggio. I temi di quest'anno sono la pace e 'Il suono della bellezza". 

Prima dell'ingresso dei tre conduttori, Mika e Alessandro Cattelan in total black e Laura Pausini in abito fucsia, nel PalaOlimpico di Torino sono echeggiate le note di `Nessun dorma della Turandot di Giacomo Puccini. Spazio anche alla voce di Sherol Dos Santos e a coreografie spettacolari.

Standing ovation per il gruppo ucraino dei Kalusha che ha cantato 'Stefania' al PalaOlimpico di Torino e anche nella sala stampa dove sono presenti giornalisti provenienti da tutto il mondo. Poi l'esibizione di tutti i cantanti in gara.

Al PalaOlimpico di Torino si è anche ballato con il trio italiano Stardust, "il migliore al mondo che fa musica da discoteca", lo definisce Laura Pausini. E la loro performance è un omaggio al dj torinese Gigi D'Agostino, da tempo malato, considerato uno dei maestri della dance.

Un omaggio molto coinciso, invece, quello a Raffaella Carrà. Tanto che è stato criticato sul web non solo per la durata ma anche per la qualità. Laura Pausini, Mika e Alessandro Cattelan hanno accennato a qualche passo di danza sulle note di 'Fiesta'.

"Non ce ne siamo nemmeno accorti"; "Capisco le tempistiche ma stiamo parlando di Raffaella Carra'"; "meritava un omaggio migliore", alcuni dei commenti su twitter.

Le dieci canzoni che si qualificano alla finale in programma sabato dell'Eurovision sono Svizzera, Armenia, Islanda, Lituania, Portogallo, Norvegia, Grecia, Ucraina, Olanda e Moldavia. Non si conoscono i singoli punteggi. Fuori Albania, Bulgaria, Croazia, Austria, Danimarca, Lettonia, Slovenia.