Arriva "Jambo" il nuovo tormentone dell'estate firmato Takagi, Ketra e Giusi Ferreri

I due produttori e la cantante siciliana insieme per quello che tutti già celebrano come il successo dell'estate che verrà. Una canzone nata sotto l'influenza dell'Africa e del saluto universale 

giusi ferreri jambo takagi ketra

Takagi e Ketra tornano con Jambo, nuovo singolo in collaborazione con il cantante giamaicano Omi, che con la sua Cheerleader ha conquistato tutto il mondo, e Giusy Ferreri, che da Roma-Bangkok del 2015 si è aggiudicata il titolo di regina dei tormentoni estivi. Sulla pagina ufficiale di Instagram, dove conta 147mila follower, la cantante ha pubblicato un'anticipazione della canzone con un post che ha già superato i dodicimila like.


Il brano era già stato anticipato da diversi post e immagini che vedevano Giusy Ferreri, con delle treccine africane, in compagnia dei due produttori. Anche le pagine ufficiali di Takagi e Omi hanno condiviso il singolo sui propri social. Jambo, che nella lingua Swahili significa "ciao", ha un ritmo estivo e travolgente che punta sull'Afro Beat.

Intervistato da Rockol, Ketra ha raccontato i motivi di questo desiderio di raccontare il continente nero: "Sono stato in Africa due anni fa, e mi è rimasta molto impressa questa espressione, Jambo: è la prima parola da imparare, il saluto universale. In Italia solo in contesti particolari, come in alta montagna, è usanza salutare le persone che non si conosce. Da noi, di fatto, non ci si saluta quasi più. Ecco perché questa espressione mi è rimasta nel cuore, ed è finita nella canzone".

 

La collaborazione tra i due produttori e la cantante siciliana si rinnova dunque a distanza di un anno dal successo di "Amore e capeira", una delle canzoni più note e amate dell'estate scorsa capace di scalare classifiche e vincere premi. E Jambo sembra destinata a ripercorrere la stessa fortunata strada.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.