Chi vincerà Sanremo? Storia di Max Gazzè

Secondo i bookmaker è tra i favoriti, per il cantautore romano è la quinta volta all'Ariston

Chi vincerà Sanremo? Storia di Max Gazzè

Ermal e Meta e Fabrizio Moro, Lo Stato Sociale, Ron: sono loro i favoriti della 68esima edizione del Festival di Sanremo secondo i bookmaker. I primi continuano a tenere banco in radio nonostante lo stop forzato: il duo è stato prima sospeso dalla gara e poi riammesso per valutare se il loro brano “Non mi avete fatto niente" fosse davvero un plagio di “Slenzio”, una canzone presentata 3 anni fa a Sanremo dallo stesso autore, Andrea Fabo. La giuria ha deciso che il brano di Meta e Moro è “nuovo” e loro proseguono a vele spiegate verso la vittoria. Non così facilmente però: dovranno vedersela con lo Stato Sociale che prima di quest’anno non aveva mai calcato l’Ariston. La loro “Una vita in vacanza” piace al punto da restare ancorata al secondo posto tra brani sanremesi con più passaggi in radio. Tra quelli destinati a diventare tormentoni Ron - almeno per ora - è solo nono, ma per Snai sarà lui a combattere per la vittoria. E poi c’è Max Gazzé, che con la sua “La leggenda di Cristalda  e Pizzomunno” sta dando filo da torcere a tutti. Ma chi sono i favoriti? 

Max Gazzè: Nato a Roma nel 1975, Gazzè è cantautore, bassista e attore. Di origine siciliana, durante l’adolescenza si trasferisce con la famiglia in Belgio. ‘L’incontro’ con la musica avviene all’età di sei anni quando inizia a studiare pianoforte. A 14 anni si ‘converte’ al basso e inizia a suonare in alcuni gruppi. Rientrato a Roma nel 1991, Max Gazzè si dedica alla sperimentazione nel suo piccolo studio di registrazione e inizia a collaborare con artisti come Frankie HI-NRG MC, Alex Britti, Niccolò Fabi e Daniele Silvestri. Tra il 1994 e il 1995 lavora alla realizzazione del primo album, “Contro un'onda del mare”, che viene pubblicato nel gennaio 1996 e presentato in versione acustica nel tour di Franco Battiato. Nell'autunno del 1997 esce il singolo “Cara Valentina”.

Nel 1998 la sua canzone Vento d'estate, cantata assieme a Niccolò Fabi, vince l'edizione di quell'anno di Un disco per l'estate. Nello stesso anno esce anche l suo secondo album: "La favola di Adamo ed Eva" . Nel febbraio 1999 Max partecipa al Festival di Sanremo nella categoria "Giovani" con il brano “Una musica può fare”, che verrà inserito nella ristampa di La favola di Adamo ed Eva. In tutto Gazzè pubblica 8 album in  studio, l’ultimo de quali proprio quest’anno con il titolo “Alchemaya”. Innumerevoli anche le collaborazioni, soprattutto con Daniele Silvestri, Niccolò Fabi, Paola Turci, Levante.

Nel frattempo Gazzè strizza l’occhio al cinema e prende parte a 6 film, il primo dei quali è “Basilicata Coast to Coast” di Rocco Papaleo del 2010. Quanto al Festival d Sanremo, Gazzè si esibisce sul palco dell’Ariston 5 volte:

    •       Una musica può fare (1999 sezione Nuove Proposte) - 8º posto

    •       Il timido ubriaco (2000) - 4º posto

    •       Il solito sesso (2008) - 12º posto

    •       Sotto casa (2013) - 7º posto

    •       La leggenda di Cristalda e Pizzomunno (2018)

 

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it