Ecco perché Carrie Fisher non sarà in Star Wars IX

La casa di produzione dichiara "La principessa Leila non verrà riprodotta digitalmente"

Ecco perché Carrie Fisher non sarà in Star Wars IX

Roma - Dal giorno della morte di Carrie Fisher, il 27 dicembre scorso, sono girate voci di una possibile riproduzione digitale della principessa Leila di Star Wars. Voci che prontamente sono state messe a tacere dalla casa di produzione statunitense Lucasfilm, "non vogliamo ricreare digitalmente la principessa Leila". 

I motivi sono semplici: "Abbiamo a cuore la sua memoria e vogliamo onorare al massimo tutto quello che lei ha fatto per Star Wars". Spiega la Lucasfilm. "Era la nostra principessa e soprattutto la nostra amica e stiamo soffrendo ancora molto per la sua perdita".

L'attrice e volto leggendario di 'Guerre Stellari' è morta per un attacco di cuore a soli 60 anni. E' stata colta da un malore il 23 dicembre 2016 sul volo da Londra a Los Angeles mentre era in tour per promuovere il suo libro 'Diario di una principessa' . Da quel momento non ha più ripreso conoscenza.

Rivedremo la principessa Leila nell'episodio VIII che uscirà a fine 2017. Carrie Fisher prima della morte aveva già finito di girare le sue scene, ma non ci sarà nell'episodio IX che, invece, uscirà tra 3 anni, nel 2019. L'attrice è apparsa in quattro degli otto episodi di Star Wars, la prima volta fu nel 1977 e l'ultima sarà nel 2017.

Guarda la galleria fotografica 

 

Per approfondire: