Romy Schneider sosteneva che sua madre fosse stata a letto con Hitler

La confessione in un'intervista del 1976 rimasta finora inedita

Romy Schneider sosteneva che sua madre fosse stata a letto con Hitler

La madre di Romy Schneider andò a letto con Adolf Hitler. È stata la stessa Schneider, famosa interprete de La Principessa Sissi, a rivelarlo in un'intervista con la giornalista Alice Schwarzer nel 1976. Materiale rimasto finora segreto ma che ora è stato deciso di rendere pubblico nel documentario "Una serata con Romy" che andrà in onda su Arte il 16 settembre e di cui sono state diffuse anticipazioni dalla stampa tedesca. 

Romy aveva un rapporto difficile con sua madre, l'attrice Magda Schneider, che era vicina al regime nazista. In un'occasione era anche stata nella residenza estiva del Fuhrer a Berchtesgaden, sulla montagna Obersalzberg. Da qui, la convinzione dell'attrice che la madre avesse avuto "una relazione con Hitler" e che fosse andata a letto con lui; circostanza che secondo la Schwarzer era improbabile ma di cui Romy era profondamente certa.

La decisione della Schwarzer di rendere pubblica l'intervista, dopo oltre quarant'anni, è stata spiegata dalla giornalista con la volontà di far "capire la sua disperazione, la sua vulnerabilità, la sua ipersensibilità". 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it