Cremlino, con Renzi si parlerà di cooperazione

Cremlino, con Renzi si parlerà di cooperazione
 consigliere del Cremlino Yuri Ushakov (Afp)

San Pietroburgo (Russia) - Il presidente russo Vladimir Putin e il capo del governo italiano Matteo Renzi discuteranno di cooperazione economica nel loro incontro di venerdi' al Forum di San Pietroburgo, dove e' attesa la firma di sette o otto accordi nel settore dell'energia. Lo ha fatto sapere il consigliere del Cremlino, Yuri Ushakov, citato dalla Tass. Il 17 giugno e' la giornata dell'Italia, con Renzi che interverra' anche alla sessione plenaria del Forum, che sara' aperta dal leader russo. Secondo Ushakov, subito dopo si terra' il bilaterale, in cui verranno affrontate anche tematiche di carattere internazionale come la lotta al terrorismo, in particolare all'Isis, la Siria e la Libia. A seguire "si avra' un pranzo di lavoro, a cui parteciperanno i rappresentanti dei circoli imprenditoriali dei due paesi". A detta del Cremlino, alla presenza dei due leader politici saranno firmati sette o otto accordi. Dopo i colloqui e il pranzo di lavoro, Putin e Renzi visiteranno il Padiglione italiano "realizzato appositamente per il forum" dalla associazione Conoscere Eurasia. A seguire, la cerimonia di firma degli accordi e una conferenza stampa congiunta. "I due leader mantengono relazioni confidenziali e amichevoli e discutono in modo aperto le piu' complesse questioni", ha voluto sottolineare il consigliere presidenziale russo. (AGI)