Veronesi, Sala può garantire al meglio futuro benessere

Milano - "Conosco molto bene Beppe Sala come persona e lo sostengo come candidato da quando si e' messo in gioco per le primarie del centrosinistra per diventare il futuro Sindaco di Milano. Ho vissuto 90 anni in questa citta' come medico, uno dei lavori che piu' avvicina alla gente, e come cittadino attivo che ha partecipato alla vita pubblica fin dalla Resistenza. Credo di poter affermare che e' la persona che oggi puo' garantire al meglio un futuro di benessere ai milanesi". Ad appoggiare il candidato sindaco di centrosinistra a Milano e' l'oncologo Umberto Veronesi, un figlio del quale, Alberto, si e' candidato con Sala. "Cosa intendo per benessere? - aggiunge - Avere la possibilita' di lavorare, nel rispetto dei diritti di tutta la comunita' cittadina. Vivere in una citta' dove l'ambiente e' protetto da misure strutturali e dove i comportamenti di protezione della salute sono parte della cultura civica e dei percorsi formativi, sin dall'asilo. Abitare in una citta' sicura, che basa i sistemi di protezione del cittadino non sulla paura e sull'intolleranza, ma sull'inclusione responsabile e sull'educazione. Svolgere la propria attivita' in una citta' che rispetta la liberta' di pensiero e investe nella cultura proprio perche' la cultura rende liberi. Questa visione di benessere e' molto lontana - se non opposta - rispetto al programma della destra conservatrice, che si basa su un pericoloso ritorno al passato. Ho visto con preoccupazione la diffusione di 'Mein Kampf', un oltraggio ai milioni di morti causati dalla violenza nazista. Invece Beppe puo' e deve dare ai milanesi fiducia nel futuro. Perche' lui? Perche' - conclude Veronesi - ha dimostrato nei fatti, con Expo, di avere la capacita' di realizzare un progetto di grande successo, quando nessuno ci credeva. Io conto che i milanesi ritrovino quella voglia di partecipare e quel senso civico che ha sempre caratterizzato la nostra citta', per andare alle urne domenica e votare per lui. Sono certo che Beppe non li deludera' e sapra' moltiplicare la loro fiducia". (AGI)