Il Pd cede Roma e Torino ai Cinque Stelle

Giachetti riconosce la sconfitta. Alla candidata di M5s oltre il 67%. A Milano vince Beppe Sala, a Napoli trionfa De Magistris. Crolla l'affluenza

Il Pd cede Roma e Torino ai Cinque Stelle
Raggi - Appendino 

Roma - Virginia Raggi è il primo sindaco donna della capitale. A Roma vince con il 67per cento dei voti su Roberto Gianchetti, che le telefona per congratularsi e augurarle 'in bocca al lupo', mentre a Milano Beppe Sala ha vinto (51,66%) su Stefano Parisi che ha telefonato al candidato del centrosinistra per invitarlo a "essere un buon sindaco". 

La stampa estera, "una batosta per Renzi"

A Napoli nessun problema per De Magistris che con le sue liste civiche si conferma primo cittadino, mentre a Torino il Pd subisce una batosta dalla candidata pentastellata Chiara Appendino che ha oltre 9 punti di vantaggio sul sindaco uscente Piero Fassino, costretto ad ammettere la sconfitta.

Grillo respira aria nuova e mostra un... appendino

Un risultato, questo, che potrebbe accentuare la fibrillazione all'interno del partito del Nazareno con la minoranza Pd pronta da affilare i coltello per la resa dei conti con il segretario Renzi. Tanto che il Pd ha già riconosciuto la "sconfitta netta" nella capitale e nel capoluogo piemontese.

Sorprese in Toscana, ribaltoni in provincia

 

 
 

 

In deciso calo l'affluenza: ai ballottaggi ha votato il 50,54% degli aventi diritto, con un calo di oltre il 9 per cento rispetto al primo turno. 

(AGI)