Nell'acquario di Cala Gonone sono nati migliaia di piccoli polpi

Nell'acquario di Cala Gonone sono nati migliaia di piccoli polpi

In realtà la Fase 2, per gli animali, non è mai scattata perché non c'è stato lockdown. Infatti negli zoo e negli acquari, loro - incuranti del panico da pandemia - continuano pacificamente la loro vita. E capita quindi che arrivi qualche fiocco azzurro e rosa, anzi più d'uno.

È successo all'Acquario di Cala Gonone dove un polpo femmina ospitato da circa un anno, ha messo al mondo una miriade di piccoli, che la "mamma" accudisce amorevolmente, agitando  tentacoli e mantello per garantire ossigeno nella tana.

Dopo 2/3 mesi le uova si schiudono, ed eccoli qui: sono tantissimi, normalmente ad ogni covata schiudono tra i 150 mila e i 400 mila larve, tutte lunghe appena 2 millimetri. Ora questi polpetti appena nati sono affidati ai biologi dell'Acquario che si stanno occupando di alimentarli  nella speranza che ne sopravvivano il più possibile.

La Natura in casi come questi compie sempre una spietata selezione, ma con le cure di mani esperte molti piccoli polpi avranno più probabilità di crescere sani e forti e magari potranno perfino raggiungere il mare.